Wind, in Grecia un passo avanti verso la convergenza diminuendo il numero di sistemi di fatturazione

di Martina Tortelli

Da una ricerca Ericsson arriva un interessante spunto da Wind Grecia, ex sorella dell’omonimo operatore italiano.

Continuando il suo percorso di convergenza, WIND Hellas infatti ha aggiornato il proprio profilo Ericsson Charging per soddisfare le richieste sempre più esigenti dei clienti e oer fornire offerte moderne sfruttando il proprio portafoglio di telefonia fissa, mobile e a banda larga a marchio WIND.

Problemi iniziali. La soluzione CS 5.2 adottata era obsoleta e stava mettendo a repentaglio la catena di introiti di WIND poiché qualsiasi tipo di guasto del sistema su questa soluzione avrebbe potuto generare gravi perdite.

WIND Hellas, di conseguenza, è stata sempre cauta riguardo al rilascio di nuovi servizi dati e alla gestione degli stessi dati in tempo reale.
Questo processo ha portato alla scelta di determinate “castrazioni” nell’erogazione dei vari servizi di addebito al cliente a causa del fatto che i nodi del sistema (di addebito) stavano funzionando su server legacy che avevano superato la fine del supporto e la fine della manutenzione.

La soluzione è stata l’aggiornamento dei sistemi a Ericsson Charging – che è un sistema di addebito online (OCS) modulare, scalabile, aperto e singolo convergente che utilizza standard e protocolli di settore, ndr – abbinato a un aggiornamento hardware sulla piattaforma HW virtualizzata HPE.

L’aggiornamento consente a WIND di controllare i ricavi, consentendo agli utenti a loro volta di controllare i loro costi attraversoofferte flessibili, bonus e sconti.

Il nuovo sistema supporta tutti i servizi, inclusi i tradizionali servizi vocali e di messaggistica e quelli basati sui dati forniti da WIND stesso o tramite un partner  OTT.

Source ericsson.com

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3