Telia ed Ericsson per il 5G in Svezia ed Estonia

di Andrea Trapani

L’alleanza tra Telia ed Ericsson nel 5G trasforma i Paesi Nordici e Baltici. Siglato un accordo quinquennale di diversi miliardi di SEK per lo sviluppo di infrastrutture nazionali critiche e per fornire velocità e capacità di rete 5G

Telia ed Ericsson hanno comunicato i piani per l’implementazione delle reti 5G di nuova generazione in Svezia ed Estonia entro il 2025.

Fin dall’inizio dell’era mobile, Telia ed Ericsson hanno fornito una copertura di rete wireless sicura, veloce e affidabile ai Paesi Nordici.

I due partner stanno già implementando il 5G in tutta la Norvegia, dove Ericsson è il partner tecnologico esclusivo di Telia. Questo nuovo accordo modernizzerà le reti 4G esistenti in Svezia ed Estonia per portare reti 5G veloci e ad altissima capacità su 10.000 siti cellulari in un’area di oltre 500.000 kmq.

Grazie alla rapida implementazione della tecnologia da parte dei professionisti sul campo di Ericsson e Telia, gli abbonati e i clienti aziendali potranno presto sfruttare i benefici ineguagliabili offerti dal 5G. I vantaggi del 5G riguarderanno anche l’industria, tramite funzionalità quali l’automazione nella produzione e l’utilizzo dell’Internet of Things per una migliore efficienza e sostenibilità. Il progetto fornirà anche uno stimolo alle economie in era post-Covid.

I due CEO Allison Kirby (Telia) e Börje Ekholm (Ericsson) hanno delineato la loro visione per il futuro del 5G.

Allison Kirkby, Presidente e CEO di Telia Company: “L’importanza delle nostre reti per la vita e il sostentamento non è mai stata così grande; le reti sono le fondamenta per una fiorente economia digitale, mantenendo al centro innovazione, sostenibilità e sicurezza. Con l’accordo di oggi, gettiamo le basi per sviluppare le reti 5G più affidabili nei Paesi Nordici e Baltici. È anche l’inizio di un investimento pluriennale nelle nostre reti, che si intensificherà definitivamente nel 2021”.

Questa partnership è veramente ‘Made in Sweden’ grazie alla lunga e innovativa relazione che abbiamo con Ericsson. Da decenni, insieme siamo stati e siamo tuttora pionieri nelle telecomunicazioni e abilitiamo la comunicazione tra persone e aziende. Uno di questi esempi è l’autobus elettrico a guida autonoma connesso in 5G lanciato poche settimane fa a Stoccolma”.

Börje Ekholm, Presidente e CEO di Ericsson: “La piena realizzazione del potenziale del 5G inizia dalla rete. Una volta implementata la rete, il vero potere di innovare, esplorare e vivere il mondo attraverso il 5G diventa possibile. La prossima applicazione di rete che rivoluzionerà il mondo potrebbe essere inventata da una start-up tecnologica o da uno sviluppatore su una rete Telia 5G, sfruttando la tecnologia Ericsson. Condividiamo con Telia l’ambizione di creare un mondo più connesso con un futuro più sostenibile in cui i Paesi Nordici e Baltici svolgono un ruolo importante”.

Ericsson e Telia hanno lavorato insieme per lo sviluppo del 5G nella regione, collaborando sin dal 2016 su test e prove. Le aziende hanno cooperato anche con leader di settore e con accademici per sviluppare casi d’uso 5G quali camion a guida autonoma, una sperimentazione con un traghetto senza conducente in Norvegia e un minibus elettrico senza conducente connesso in 5G a Stoccolma. Quest’anno i partner hanno lanciato il 5G commerciale in Norvegia e Svezia.

In quanto infrastruttura nazionale critica, il 5G è un catalizzatore che può guidare l’economia digitale in ogni nazione. Come piattaforma di innovazione senza paragoni, offre nuove opportunità per la società, che spaziano dall’intrattenimento immersivo al trasporto automatizzato, con soluzioni aziendali efficienti e sostenibili per le industrie.

L’investimento nel 5G sosterrà anche la ripresa economica. Secondo il rapporto “5G Action Plan for Europe” di Analysys Mason, la trasformazione digitale abilitata dal 5G porterà 161 miliardi di euro di benefici netti in tutta Europa, di cui 4.347 milioni di euro netti per la Svezia e 391 milioni di euro per l’Estonia.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3