Kayne West, che successo su smartphone per l’album My Beautiful Dark Twisted Fantasy

di Valerio Longhi

Quando ancora le suonerie dominavano il mondo dei cellulari, Kanye West era sicuramente uno degli artisti più gettonati. Merito della sua qualità a livello di produzione di album. Al giorno d’oggi, con il fatto che sempre più utenti scaricano sul proprio smartphone applicazioni appositamente dedicate all’ascolto di brani musicali in streaming, come ad esempio Spotify, i numeri sono ancora più facili da trovare e da mettere in risalto.

Ed ecco che emerge molto facilmente come Kanye West sia ancora uno degli artisti più amati e, soprattutto, più ascoltati. In modo particolare, lasciano a bocca aperta i dati che sono stati fatti registrare da quello che tutti considerano il suo album migliore, ovvero My Beautiful Dark Twisted Fantasy, come ben analizzato anche da parte di una ricerca portata a termine dal famoso casinò online Betway.

Un vero e proprio capolavoro per la critica

Grazie all’articolo pubblicato su L’insider, possiamo ammirare tutti i dati fatti registrare da MBDTF, sottolineando fin da subito come si tratta di un album assolutamente spartiacque per la carriera del rapper americano. Il motivo è abbastanza facile da intuire: la sua reputazione, in quel periodo, era in caduta libera dopo l’intervento sul palco dei VMA nel 2009, che lo fece diventare il nemico pubblico numero uno di tutta l’America.

Dopo quella figuraccia sembrava che la carriera di Kanye West fosse ormai giunta ad un triste epilogo, in cui l’eccentricità e la stravaganza del personaggio avevano avuto la meglio sulle sue indubbie capacità di artista. Eppure, il “dorato ritiro” alle Hawai portò Kanye West a realizzare quello che, secondo molti, rappresenta l’album più importante di tutta la sua carriera.

My Beautiful Dark Twisted Fantasy fu il quinto album di studio e il successo arrivò in men che non si dica, a “pioggia”. Infatti, dopo una settimana, MBDTF aveva venduto quasi mezzo milione di copie negli Stati Uniti. In breve tempo si è portato a casa pure il doppio disco di platino: anche se non si può considerare di sicuro come l’album più venduto dell’intera carriera del rapper americano, dando un’occhiata ai numeri si capisce il capolavoro realizzato dall’istrionico rapper.

Oltre 1,7 miliardi di ascolti sulla ben nota piattaforma di Spotify, anche se in termini di vendite, si deve classificare solamente alle spalle di “The Life of Pablo” e “Graduation”. Detto questo, l’aspetto che probabilmente è più caratterizzante in merito a quest’album è senz’altro il fatto che venne accolto dalla critica in maniera assolutamente imprevista.

Il rispetto degli altri artisti

Dopo che un gran numero di testate hanno nominato MBDTF come l’album migliore dell’anno, il beneplacito della critica, che a onor del vero non ha mai interessato più di tanto il rapper americano, ci furono anche altri grandi artisti che si schierarono dalla sua parte.

Giusto per fare un esempio, Pusha T lo ribattezzò come l’album rap migliore di tutti i tempi, mentre Elton John non esitò a definire MBDTF come un vero e proprio disco geniale, senza dimenticare l’affermazione con cui se ne uscì Paul McCartney, sostenendo come MBDTF fosse l’album che ha davvero invidiato a Kanye West.

Merito di questo successo anche l’ampia struttura delle collaborazioni. A MBDTF misero lo zampino artisti di calibro mondiale, come ad esempio John Legend e Jay-Z, senza dimenticare come in alcuni brani erano presenti delle stelle che, in quell’epoca, erano ancora emergenti, come ad esempio Justin Vermon e Nicki Minaj. Alla produzione dell’album, poi, diedero il contributo anche Drake, Rihanna, lo stesso Elton John ed Elly Jackson of La Roux.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3