L’impatto dei giochi per smartphone sul consumo i dati e trucchi per risparmiare giga

di Valerio Longhi

Sempre più dipendenti dai nostri smartphone, molti di noi oggi hanno abbandonano console e computer preferendo giocare ai videogiochi su cellulari di ultima generazione. C’è anche chi, per ammazzare il tempo, sempre più spesso apre una delle tante app di giochi scaricate sul telefono come rompicapi o puzzle. In entrambi i casi, però, il rischio più grande a cui si va incontro è quello di un’eccessiva spesa di dati che può portare a esaurire troppo in fretta i giga sul proprio telefono.

I consumi dei giochi online

Anche quando a prima vista si tratta di giochi semplici e innocui, i videogame oggi scaricabili su telefono sono sempre più sofisticati. Se le loro grafiche sempre più realistiche e le sempre maggiori opzioni di gioco sono ben accolte dagli utenti, queste caratteristiche hanno un costo quando si tratta di dati mobili utilizzati. Non tutti i giochi però sono uguali. In alcuni casi la spesa di dati avviene principalmente quando si avvia il gioco per la prima volta: il programma scarica un pesante pacchetto di dati da installare sul telefono che permetterà poi di giocare quasi del tutto offline. In questo caso le giocate successive potrebbero richiedere una connessione internet, ma questa sarà utilizzata solo per salvare il gioco o inviare informazioni dal peso irrisorio.

Discorso diverso invece è quello dei giochi live o multigiocatore. In questo caso il gioco richiede costantemente uno scambio di informazioni con server esterni per ricevere comunicazioni e trasmissioni in tempo reale, cosa che ha un impatto molto più pesante sulla spesa di giga del telefono. Ovviamente il problema non sussiste quando lo smartphone è connesso a una rete WI-FI, ma ci sono casi in cui i giocatori possono solo fare affidamento sui dati mobili inclusi nel loro abbonamento o in cui la rete di casa si disconnette senza che il giocatore se ne accorga, causando così il consumo di dati dal cellulare.

Fonte: Pexels

Come risparmiare giga giocando sullo smartphone

Ci sono però dei semplici trucchi che, se applicati, permettono di risparmiare dati quando si gioca online. Ovviamente il primo è quello di connettersi il più possibile a una rete WI-FI, se non per l’intera sessione di gioco almeno per scaricare i pacchetti dati al momento dell’installazione. Qualora ciò non sia possibile, il consiglio è quello di preferire le app dei giochi alle versioni su browser, anche quando queste sono ottimizzate per gli smartphone. Come accade ad esempio nel mondo dei casinò online, le versioni app di giochi come slot machine, roulette e blackjack sono infatti appositamente ottimizzate per essere fruite con i dati mobili e sono quindi state sviluppate con un’ottica rivolta al risparmio di dati, cosa che però non avviene per i giochi supportati da browser, pensati solitamente per essere aperti dal computer di casa.

Grazie ai nuovi operatori che offrono pacchetti di dati sempre più economici, è inoltre possibile investire pochi euro per poter usufruire di più di cinquanta giga al mese. Passare a uno di questi operatori può essere quindi una buona scelta per chi non riesce rinunciare ai giochi su smartphone in qualsiasi momento della giornata e non vuole dipendere dal WI-FI. Le decine di giga disponibili in questi abbonamenti li rendono perfetti anche per quei gamer che preferiscono giochi multigiocatore o trasmessi in tempo reale, soprattutto se l’abbonamento viene utilizzato solo per giocare e non per navigare sui social o su internet nella vita di tutti i giorni. L’ultimo trucco, all’apparenza molto banale, è quello di disattivare i dati durante le sessioni di gioco. Purtroppo questo non è possibile in tutti i casi, perché ci sono giochi che richiedono una connessione anche quando il consumo è minimo.

Fonte: Unsplash

Ponendo la dovuta attenzione, è possibile limitare il consumo di dati sul nostro smartphone senza rinunciare ai nostri giochi preferiti, anche quando questi richiedono una connessione internet.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3