iPhone ricondizionato: tutti i vantaggi in una guida per beginner

di Redazione

È arrivato il momento di cambiare il tuo vecchio iPhone e, perché hai sentito i racconti entusiasti degli amici che già ne hanno uno, stai valutando l’ipotesi di acquistare un iPhone ricondizionato? Quelle che seguono sono un po’ di informazioni che potrebbero esserti utili, soprattutto sui vantaggi e perché conviene acquistare elettronica ricondizionata.

Partiamo da cos’è e com’è fatto un iPhone ricondizionato: è un iPhone originale, già utilizzato dal cliente iniziale per un periodo più o meno breve di tempo e che, dopo essere stato rivenduto, ha subito un processo di refurbishing – o ricondizionamento appunto – finalizzato a ripristinarne le funzionalità di fabbrica. Se questo processo è stato eseguito da professionisti, e per gli iPhone ricondizionati Apple prevede standard piuttosto specifici da rispettare, è possibile che siano state anche sostituite alcune parti del device come la batteria o la memoria; più raro è, invece, che sia sostituita la scocca dello smartphone anche se danneggiata o con segni di usura. Proprio perché sono stati rimaneggiati o perché presentano imperfezioni, quando vengono rimessi in vendita gli iPhone ricondizionati lo sono a un prezzo che è – a volte anche molto – inferiore a quello di mercato. Risparmiare è, insomma, il primo vantaggio assicurato dagli iPhone ricondizionati e non è un vantaggio da poco soprattutto perché è possibile in questo modo accaparrarsi modelli di recentissima uscita, come un iPhone 12 per esempio, anche se non si ha a disposizione un budget particolarmente alto.

Non solo il prezzo inferiore: i tanti vantaggi di un iPhone ricondizionato

Quanto sono performanti, però, gli iPhone ricondizionati? Il dubbio è legittimo e rispondere richiederebbe di prendere in considerazione molti fattori diversi, non ultimo a che rivenditore di smartphone ricondizionati ci si è rivolti. Una buona idea è, come dovrebbe essere del resto per l’acquisto di ogni gadget tecnologico, leggere attentamente la scheda prodotto del singolo item a cui si è interessati dove sono riassunte tutte le informazioni necessarie riguardo allo stato in cui è arrivato al rivenditore, che operazioni hardware e software ha subito, eccetera. Utile può essere considerare che spesso i rivenditori usano una scala alfabetica per identificare quanto è performante il dispositivo ricondizionato (scala in cui la A è il valore migliore). In generale per iPhone e altri smartphone ricondizionati è garantita comunque una funzionalità pari almeno all’80% di quella originale: il che vuol dire a tutti gli effetti comprare un dispositivo come nuovo.

La garanzia di un anno offerta dalla maggior parte di rivenditori di iPhone ricondizionati, così come la possibilità di reso prevista se si acquista l’iPhone ricondizionato online sono un vantaggio soprattutto nei (rari) casi in cui non si dovesse essere soddisfatti dei propri acquisti.

Quasi sempre, se quello che ti spaventa di più è ritrovarti con la brutta sorpresa di uno smartphone esteticamente rovinato e vecchio, gli iPhone ricondizionati sono perfetti anche visivamente o presentano piccolissime imperfezioni e ciò è vero soprattutto se provengono da stock invenduti o da forniture aziendali.

Tieni conto, infine, che tra i vantaggi dell’acquistare un iPhone ricondizionato c’è la consapevolezza di star facendo un acquisto che nuoce meno all’ambiente: se non fosse stato rimesso in circolo, infatti, lo smartphone come nuovo che stai per utilizzare sarebbe diventato – troppo presto – un rifiuto inquinante e difficile da smaltire.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3