Cradlepoint annuncia la disponibilità della soluzione Zero Trust Network Access per reti 5G e ibride

di Redazione

Le organizzazioni potranno identificare, assegnare e gestire con grande semplicità l’accesso degli utenti alle applicazioni utilizzando una soluzione ZTNA completamente integrata

Cradlepoint, leader mondiale nelle soluzioni di rete wireless LTE e 5G gestite dal cloud, ha annunciato la disponibilità della sua terza soluzione NetCloud Exchange (NCX): Zero Trust Network Access. NCX ZTNA garantisce un’esperienza ZTNA nativa che offre semplicità, efficienza e granularità per le implementazioni Cradlepoint.

Se da un lato la connettività cellulare garantisce agilità e libertà di connessione da qualsiasi luogo, dall’altro l’estensione dell’edge della WAN – comprendendo siti, veicoli e sedi remote – crea una superficie di attacco alla rete sempre più ampia. Questo aspetto, insieme a una forza lavoro sempre più distribuita che deve poter accedere alle risorse in modo sicuro, richiede un approccio innovativo alla sicurezza di rete. La tecnologia Zero Trust si sta affermando come soluzione ideale per affrontare queste sfide.

“Lo Zero Trust Network Access è uno dei principali fattori che favoriscono la sicurezza richiesta oggi dalle organizzazioni”, ha dichiarato Shamus McGillicuddy, vice president of research della società di analisi Enterprise Management Associates (EMA). “Invece di un accesso esteso alle risorse di rete, l’accesso è determinato solo dalla policy e concesso sessione per sessione. Cradlepoint sta adottando un approccio unico, integrando strettamente ZTNA e SD-WAN nella sua architettura Wireless WAN”.

NCX ZTNA

La soluzione NCX ZTNA di Cradlepoint, con focus sulle aziende che intendono cogliere le opportunità offerte dal 5G, offrirà funzionalità differenziate per supportare edge sempre più estesi e una forza lavoro sempre più distribuita.

Le funzionalità chiave includono:

  • Amministrazione semplificata attraverso un policy engine integrato: un unico motore di policy basato su attributi per la SD-WAN e lo ZTNA di NCX consente agli amministratori di creare policy basate su rete e utenti, riducendo la complessità operativa e accelerando il time to service.
  • Flessibilità di deployment con diverse forme di accesso alla rete: NCX ZTNA offre una varietà di modelli di accesso, tra cui client, router Cradlepoint e browser-based (con l’opzione basata su browser disponibile nel 2023).
  • Accesso isolato user-to-resource tramite policy fine-grained: con NCX ZTNA, utenti quali vendor di terze parti possono essere autorizzati ad accedere solo ad una risorsa specifica, come una telecamera IP, un’insegna digitale o un sistema Point of Sale.

“In qualità di uno dei maggiori produttori mondiali di autolavaggi automatizzati, la nostra soluzione as-a-service chiavi in mano comprende tutto, dalle attrezzature per l’autolavaggio alle apparecchiature di rete, fino alle integrazioni con i sistemi POS (Point-of-Sale) e le telecamere di sicurezza. Siamo entusiasti del servizio NCX ZTNA di Cradlepoint, perché ci garantisce che solo le persone autorizzate possano accedere a questi sistemi altamente critici”, ha commentato Michael Stepetic, Chief Technology Officer, Motor City Express Networks, LLC.

Cradlepoint NCX ZTNA si aggiunge ai servizi Secure Connect e SD-WAN, precedentemente annunciati. Tutti i servizi si basano sulle stesse fondamenta zero-trust e sono abilitati attraverso il NetCloud Exchange Service Gateway, una soluzione scalabile che aggrega il traffico, fornisce visibilità flow-level e agisce come policy enforcement point (PEP) nella rete.

“Lo ZTNA rappresenta un approccio più intelligente alla sicurezza della rete e, con la superficie di attacco digitale in costante aumento, è oggi un imperativo”, ha dichiarato Donna Johnson, Senior Vice President Marketing di Cradlepoint. “NetCloud Exchange ZTNA di Cradlepoint riduce il rischio di movimenti laterali collegando direttamente gli utenti alle applicazioni, invece che alla rete. Consente inoltre ai clienti con focus sulla connettività cellulare di usufruire di una soluzione ZTNA costruita e integrata nel deployment della Wireless WAN, anziché aggiunta”.