Las Vegas in versione virtuale, tra tecnologia e AI

di Redazione

In che modo la tecnologia ha cambiato il modo di giocare al tavolo verde? La lista dei cambiamenti è lunga e sembra destinata ad essere sempre più ricca di novità. Ricordi quando, un tempo, dovevi uscire di casa e raggiungere la sala giochi più vicina, o addirittura un casinò terrestre, per poter girare i rulli di una slot?

Sembra trascorso un secolo e invece gli anni trascorsi da allora sono pochi. I casinò online, che hanno stravolto il modo di vivere il gioco, sono infatti comparsi negli 2000 e hanno iniziato a diffondersi in Italia, solo dopo il 2010.

La prima pietra miliare quindi dell’evoluzione del gioco è stata quella dei casino online. All’inizio da PC, poi sempre più da smartphone, sfidare una slot o un tavolo di blackjack avveniva dalla comodità di casa nostra o da qualunque altro luogo in cui fosse possibile avere un dispositivo collegato a Internet.

Quello che è avvenuto a seguito dell’introduzione dei casinò virtuali ha, molto probabilmente, superato anche le aspettative più ottimiste. Il mondo del gambling non sarebbe stato più lo stesso, e la direzione dell’evoluzione è stata fin dall’inizio chiara: coinvolgimento, immersività e un’esperienza virtuale quanto più vicina possibile a quella reale. Tutto questo è avvenuto aggiungendo un pezzo alla volta, come per comporre un puzzle.

La parte più interessante è che non abbiamo un’immagine prestabilita da completare: saranno le preferenze di giocatori e gli sviluppi della tecnologia a modificare, di volta in volta, l’immagine finale.

Reale, virtuale, artificiale: l’evoluzione del gioco

I giochi Vegas erano, un tempo, limitati al reale. Il primo casinò online venne lanciato nel 1996 da Microgaming una società che si occupava dello sviluppo di software. All’epoca, Microgaming contava solo 18 giochi da casinò.

Nel giro di due anni, Il numero dei casinò online era già arrivato a 200, con numero crescente di software house. Come spesso succede in questi casi, all’inizio chi accedeva al casinò online erano gli appassionati di tecnologia, i cd “nerd”.

Bastò poco per rendere però questa forma di intrattenimento sempre più popolare, anche grazie alle normative dei vari Paesi in tutto il mondo, che hanno iniziato a dare un quadro legislativo più stabile e definito al gambling virtuale.

La realtà live, virtuale e la realtà aumentata

Tre sono gli sviluppi principali apportati, nel giro di qualche anno, al gioco da casinò.

La prima novità è stata quella del gioco live, ovvero dal vivo. Dopo qualche anno dall’introduzione dei casinò online, quello che mancava all’esperienza di gioco a distanza era l’adrenalina e il coinvolgimento che caratterizzano le case da gioco terrestri. In poco tempo, le società di gambling si sono organizzate per consentire di ospitare partite dal vivo, con tanto di croupier in carne ed ossa, a cui i giocatori partecipano live ma a distanza. Questa forma di interazione è possibile per tutti i divertimenti del casinò, tranne che per le slot online.

Una novità apportata dalla tecnologia è quella della realtà virtuale, spesso indicata con VR. La realtà virtuale è in grado di immergerti in un ambiente virtuale del tutto inesistente, grazie all’utilizzo di una specifica apparecchiatura sia audio che video. All’interno dell’apparecchiatura è inserito anche un monitor che ti permette di guardarti attorno muovendo fisicamente la tua testa. Il livello di coinvolgimento e di immersività che la realtà virtuale porta è sicuramente elevato, e sempre più casinò hanno aggiunto giochi di realtà virtuale al loro carnet.

La realtà aumentata, spesso indicata con l’acronimo AR, è leggermente diversa dalla realtà virtuale. Si tratta infatti di un ambiente che viene realizzato con immagini digitali, basate però sulla realtà attorno a te. In pratica, il mondo attorno a te viene arricchito da immagini digitali.

L’intelligenza artificiale

Una delle ultime novità che ha rivoluzionato e che rivoluzionerà ancora di più il futuro del gioco al tavolo verde è quella dell’intelligenza artificiale. Amata e odiata allo stesso tempo, l’AI ha uno spettro di utilizzo dei siti di casinò senz’altro più ampio rispetto alla VR e all’AR.

L’obiettivo dell’intelligenza artificiale è capire le preferenze e le necessità del giocatore e soddisfarle nella maniera più efficiente possibile. Dall’assistenza clienti alla personalizzazione delle funzioni, l’intelligenza artificiale sembra essere uno strumento estremamente versatile e perfetto per migliorare l’esperienza di gioco dei player.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3