Safer Internet Day 2017: Libero Mail punta sulla Password Sicura

di Valerio Longhi

Be the change: unite for a better internet è lo slogan scelto per l’edizione 2017 del Safer Internet Day, la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Rete in programma oggi 7 febbraio. Italiaonline, come prima internet company del Paese, che ha tra i suoi asset la Libero Mail con i suoi oltre 8 milioni di account attivi, è da sempre in sintonia con i principi del Safer Internet Day e i suoi standard di sicurezza della posta elettronica sono in linea con i migliori mondiali.

A livello di autenticazione, la Libero Mail ha sviluppato per prima in Italia il servizio di Password sicura, che consente di proteggere il proprio account attraverso il doppio controllo della password della casella di posta e un codice di verifica inviato all’utente via SMS: ciò è particolarmente importante quando si accede all’account da un dispositivo o da una posizione che non sono quelli abituali dell’utente.

Con il servizio di Password sicura, gli utilizzatori di Libero Mail possono tra le varie opzioni impostare come affidabile il loro computer, attivare dei codici di backup se si accede alla mail da un dispositivo sconosciuto, o ancora modificare il numero di cellulare a cui ricevere gli SMS. Inoltre, Password sicura è attiva anche per Libero Mail app, l’applicazione della Libero Mail che ha superato i 2,5 milioni di download. Proprio su Password Sicura è allo studio una campagna multimediale, per sensibilizzare ancor più i possessori di email sull’importanza di alcuni comportamenti online che possono mettere a rischio la sicurezza della propria password.


Riguardo i sistemi antispam della Libero Mail, Italiaonline si avvale dell’esperienza di Cloudmark, leader globale nella sicurezza carrier-grade di messaggistica, reputazione del mittente e soluzioni di infrastrutture di messaggistica. In particolare, Libero Mail adotta tre importanti tecnologie sviluppate da Cloudmark per fermare il traffico dannoso prima dell’arrivo all’utente finale: i servizi di reputazione Cloudmark Sender Intelligence, per consentire il blocco e la limitazione di email dannose tramite piattaforme di osservazione del traffico a rischio; Cloudmark Authority, un filtraggio dei contenuti tramite gli algoritmi brevettati di Advanced Message Fingerprinting,che riescono a identificare anche delle variazioni nei messaggi di spam come appartenenti alla stessa minaccia e quindi a bloccarle; la piattaforma Cloudmark Security. Sia Cloudmark Sender Intelligence che Cloudmark Authority sono alimentati dai dati di Cloudmark’s Global Threat Network, il più grande sistema di raccolta delle minacce di messaggistica e di valutazione disponibili in commercio al mondo.

Italiaonline ha inoltre stretto da oltre un anno una partnership con il data solutions provider Return Path, implementando – per prima in Italia – un DMARC record (Domain-based Message Authentication, Reporting & Conformance) per una ulteriore protezione dalle frodi via mail. Adottando il programma di certificazione di Return Path, Italiaonline ha introdotto la funzionalità Feedback Loop fornita dal provider per abilitare i mittenti a essere informati in caso di reclamo.

“Libero si è sempre caratterizzato per l’innovazione tecnologica e il servizio agli utenti, in particolare gli utilizzatori della mail, che è per noi un asset strategico. La sicurezza è quindi fondamentale per continuare a essere la mail italiana più diffusa”, ha commentato Domenico Pascuzzi, direttore National Marketing di Italiaonline. “Oltre agli elevati sistemi di protezione di cui ci dotiamo, è importante fare cultura della sicurezza informatica: è ciò che stiamo facendo con Libero Tecnologia. Tra i contenuti più apprezzati ci sono anche quelli dedicati alla sicurezza, che proponiamo con chiarezza, per far sì che Libero e sicurezza sia un binomio riconosciuto”.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3