Open Fiber entra nel club delle migliori aziende per cui lavorare

di Valerio Longhi

Open Fiber è ‘Great place to work’: centralità delle persone e innovazione continua alla base del riconoscimento

Prima di Natale Open Fiber è stata ufficialmente certificata Great Place to Work dall’omonima società internazionale che da quarant’anni è specializzata nell’analisi del clima aziendale e nell’employer branding.

L’attestato viene rilasciato ad aziende che si contraddistinguono per gli ambienti di lavoro eccellenti, la qualità dei rapporti che in essi si sviluppano e l’attuazione di best practice basate sulla centralità della persona.

L’indagine è stata veicolata con il questionario Trust Index, che mira ad indagare cinque dimensioni: credibilità, rispetto ed equità, ovvero la fiducia reciproca con il management aziendale, orgoglio e coesione per il proprio lavoro e per l’organizzazione di cui si fa parte e la qualità dei rapporti con i colleghi.

Un importante risultato ottenuto ascoltando i dipendenti dell’azienda che, attraverso la survey, hanno potuto esprimere la loro opinione.

Open Fiber si è aggiudicata l’importante riconoscimento perché da sempre investe sulle persone, offrendo concrete possibilità di crescita e carriera volte a valorizzare le competenze di ognuno. Lavorando in OF si entra a far parte di una realtà in continua evoluzione, in un ambiente stimolante caratterizzato dall’eccellenza del know how e dell’organizzazione. Nei quattro anni di vita dell’azienda sono state implementate metodologie innovative per l’analisi di bisogni e competenze dei dipendenti grazie a un approccio tailor made: ascolto, empatia, focus su obiettivi e risultati ma, soprattutto, la capacità di accogliere i suggerimenti provenienti dai dipendenti e tradurli in efficaci indicatori strategici.

Questo metodo si è dimostrato particolarmente vincente durante il difficile periodo che l’Italia si è trovata ad affrontare a causa del coronavirus. Grazie a diverse iniziative come il “super-kit” per lavorare in modo più confortevole da casa, l’assistenza psicologica per i dipendenti attiva 24 ore su 24 e i webinar motivazionali e formativi, Open Fiber ha cercato di essere costantemente vicina alle sue persone anche durante il periodo di lockdown.

Questo risultato ci riempie di orgoglio, perché premia le politiche di gestione delle risorse umane che abbiamo scelto di portate avanti, ma soprattutto perché è stato raggiunto ascoltando quello che i colleghi realmente pensano dell’azienda. Open Fiber è un ponte tra presente e futuro: un luogo dove le persone hanno la possibilità e la responsabilità di fare la differenza ogni giorno” dichiara Ivan Rebernik, Direttore Personale ed Organizzazione di Open Fiber.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3