La gigarete UPC si contraddistingue per le sue prestazioni estremamente stabili e una gestione efficace di grandi volumi di dati durante l’emergenza legata al Coronavirus

di Fabrizio Castagnotto

1° trimestre 2020: connettività stabile durante l’emergenza Coronavirus grazie alla gigarete UPC e alla customer satisfaction ai massimi storici.

Il calo del numero di abbonamenti e la perdita di fatturato si attestano ancora a livelli moderati rispetto all’anno precedente, a causa di un numero significativamente inferiore di disdette nel primo trimestre 2020

La stabilità della gigarete di UPC, l’innovativa UPC TV e le offerte illimitate per la telefonia mobile fanno sì che la customer satisfaction si attesti ai massimi storici

La telefonia mobile di UPC continua a registrare una crescita importante, con oltre 213 000 abbonamenti alla fine del 1° trimestre dell’anno.

Nel comparto B2B si continua a registrare una solida performance nei segmenti delle PMI e delle grandi aziende, con un aumento del fatturato del 5,4% rispetto all’anno precedente.

La gigarete UPC si contraddistingue per le sue prestazioni estremamente stabili e una gestione efficace di grandi volumi di dati durante l’emergenza legata al Coronavirus (+ 8% in downstream e + 25% in upstream rispetto al mese di febbraio 2020)

«Grazie ai nostri continui e sostanziali investimenti nella rete e nei prodotti UPC, i nostri clienti possono fare affidamento su di noi anche nell’attuale situazione di emergenza. Abbiamo la rete più potente della Svizzera che funziona in modo affidabile anche nell’attuale periodo; la gigarete UPC non ha mai raggiunto i limiti di capacità della rete. Insieme all’apprezzato UPC TV Box e all’interessante gamma di servizi per la telefonia mobile sulla rete mobile più forte in Svizzera, offriamo ai nostri clienti un pacchetto perfetto e completo di elevata qualità per garantire la migliore connettività e il meglio dell’intrattenimento. Siamo felici che i nostri clienti lo apprezzino e che il livello di soddisfazione e raccomandazione dei nostri clienti raggiunga i massimi storici», afferma Baptiest Coopmans, CEO di UPC Svizzera. «Ci baseremo su questi dati e continueremo a perseguire la realizzazione del nostro piano di crescita. Non abbiamo tagliato ancora la linea del traguardo ma i trend operativi stanno andando nella giusta direzione.»

Nel primo trimestre dell’anno, con -17 000 unità, abbiamo registrato un calo moderato del numero di abbonamenti per un ulteriore trimestre, questo significa anche un aumento di 7 000 unità nel confronto annuale.

Nel corso di questo trimestre il fatturato è stato messo a dura prova da una concorrenza intensa e continua, ma il tasso di disdetta evidenzia miglioramenti incoraggianti sia nel confronto trimestrale che in quello annuale. Questo sviluppo è stato supportato in modo significativo attraverso investimenti nella UPC TV, nella gigarete UPC, nelle offerte di telefonia mobili e nella digitalizzazione e ha portato a un miglioramento della performance. Nel confronto con lo stesso trimestre dell’anno precedente la cifra di affari di UPC è diminuita del 2,7%.

Anche in futuro i clienti UPC potranno fare affidamento sull’infrastruttura ad alte prestazioni e continuare a beneficiare dell’ottima connettività, nonostante l’attuale aumento dell’utilizzo.

Per supportare i clienti durante la situazione di crisi dovuta al Coronovirus, UPC ha lanciato varie misure a favore di clienti privati ​​e aziendali, quali l’upgrade gratuito della velocità per i clienti Internet ad almeno 100 Mbit/s, l’attivazione di canali per bambini e altri canali TV dal pacchetto Premium Plus, nonché aggiornamenti gratuiti delle prestazioni e una protezione completa contro gli attacchi informatici per i clienti SOHO e PMI.

La gigarete stabile e l’impegno di UPC si riflettono anche nella customer satisfaction. «La soddisfazione dei clienti e il livello di raccomandazione sono attualmente ai massimi storici e la soddisfazione nei confronti dei prodotti Internet è addirittura raddoppiata da quando è iniziata la situazione di emergenza legata al Coronavirus. Inoltre, nel corso degli ultimi tre mesi la velocità media di Internet di tutti i clienti ha raggiunto oltre 310 Mbit/s, e con ciò UPC espande ulteriormente la sua posizione di leader in Svizzera.

Perseguendo l’obiettivo di creare un’organizzazione più agile e garantire così un ritorno a una crescita aziendale sostenibile, nel corso delle ultime settimane UPC ha apportato modifiche alla struttura nell’ambito del suo piano di crescita semplificando anche vari processi aziendali e ottimizzando il suo modello operativo. Tale processo è stato portato a termine alla fine di aprile. Attraverso le nuove strutture, UPC vuole garantire che i suoi investimenti abbiano benefici diretti per i clienti finali e che l’azienda possa continuare a offrire loro i migliori prodotti e servizi anche in futuro.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3