Copertura al chiuso e internet veloce anche in alta montagna, la sfida di Salt

di Andrea Trapani

Le gelide temperature e la tenace nebbia di gennaio hanno spronato molti di noi a trovare nuovi modi per scappare dalla grigia monotonia della quotidianità dell’Altipiano svizzero.

Nel mese scorso Salt ha ristrutturato e costruito antenne in molte località sciistiche quali Davos, Gstaad, Grächen (VS) e Klosters, estendendo la copertura di rete e incrementando la velocità di trasmissione sulle piste e nei resort.

Salt offre inoltre perfette condizioni per coprire in diretta i più importanti eventi di questo inverno: la Coppa del mondo di sci alpino ad Adelboden, il festival dei palloni aerostatici di Château-d’Œx, i Campionati mondiali di sci alpino 2017 di Sankt Moritz e le uscite freeride di Verbier.

Sulle montagne non solo l’aria è più pura, è anche più probabile che splenda il sole. La copertura di rete Salt nelle aree alpine più remote continua a migliorare, offrendo ai clienti la possibilità di condividere all’istante con i loro amici e parenti in ogni dove la magia delle escursioni alpine e di testimoniare il loro passaggio nel meraviglioso paesaggio invernale svizzero.

Salt porta avanti nel 2017 l’iniziativa di rimodernare le antenne a bassa frequenza e di equipaggiare i nuovi siti con la stessa. Possiamo così offrire un’ottima copertura anche al chiuso.

La rete Salt è accessibile anche presso molte stazioni termali alpine del Paese. In posti quali Vals, Saillon, Charmey e Bad Ragaz è possibile pubblicare video in streaming senza difficoltà.

CS

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3