Sunrise: crescita costante dei clienti e incremento del dividendo dell’11 %

di Redazione

Crescita costante dei clienti mobile postpaid (4T16: +85 700 o +6,1 % a/a) in un contesto di mercato competitivo
Accelerazione della crescita dei clienti Internet (4T16: +30 000 o +8,9 % a/a) e di quelli TV (4T16: +29 000 o +21,7 % a/a) supportata da tariffe convenienti e dal premiato prodotto Sunrise Smart TV
Diminuzione dei ricavi del -2,3 % a/a da 512 milioni a 501 milioni di franchi svizzeri nel 4T16 a causa di diversi fattori negativi che hanno controbilanciato la crescita della clientela; ricavi di 1 897 milioni di franchi svizzeri per l’esercizio 2016 in linea con le previsioni
EBITDA rettificato inferiore del -3,7 % a/a, da 165 milioni a 159 milioni di franchi svizzeri nel 4T16, con focalizzazione sui costi a parziale compensazione dei minori ricavi; EBITDA rettificato per l’esercizio 2016 in linea con le previsioni
Utile netto quasi raddoppiato passando a 48 milioni di franchi svizzeri nel 4T16 a/a e spostato in territorio positivo nell’esercizio 2016 dopo la perdita dello scorso anno dovuta a IPO e costi di rifinanziamento del debito
Equity FCF aumentato del +13 % nel 4T16 (+50 % esercizio 2016) – il dividendo proposto di 3,33 franchi svizzeri rappresenta un incremento dell’+11 % a/a
Previsti 595-610 milioni di franchi svizzeri per l’EBITDA rettificato nel 2017; si attende un ulteriore leggero incremento del dividendo

EOlaf Swantee, CEO di Sunrise, commenta così il risultato: «La nostra strategia di investire nella rete e in un servizio di assistenza clienti di qualità è stata corroborata da una solida dinamica nell’andamento del numero degli abbonati e dal nostro eccellente posizionamento nel test delle reti condotto dalla rivista indipendente “connect” per la Svizzera e la regione DACH. Nel 2017 continueremo a investire per consolidare il nostro posizionamento, il che dovrebbe aiutarci a stabilizzare ulteriormente i trend finanziari.»

Crescita dell’eFCF del 50 % e incremento del dividendo dell’11 %

Nel 4T16 l’equity free cash flow è cresciuto del 13 % a/a passando a 64 milioni di franchi svizzeri. Questo ha comportato un incremento del 50 % dell’equity free cash flow, che è salito a 230 milioni di franchi svizzeri nell’esercizio 2016, supportato da riduzioni delle spese per interessi dal rifinanziamento del debito post 2015 e nel Capex a seguito del rinnovo della rete negli anni 2012-15. Il Capex per l’esercizio 2016 ammontava a 213 milioni di franchi svizzeri. Ciò ha rappresentato una riduzione di 79 milioni di franchi svizzeri a/a. La previsione del Capex per l’esercizio 2016 era di 220-230 milioni di franchi svizzeri. La differenza rispetto alla previsione Capex per l’esercizio 2016 è dovuta a una modifica nella presentazione, comprendente il movimento in saldi Capex scoperti per 18 milioni di franchi svizzeri. La riclassificazione non ha alcuna conseguenza sull’equity free cash flow e sul cash flow totale, dal momento che il suo impatto sul Capex viene completamente controbilanciato dall’impatto opposto sul «∆CCNO». Come già comunicato in precedenza, Sunrise ha saldato la terza e ultima rata dei corrispettivi per la licenza mobile (108 milioni di franchi svizzeri) nel 3T16. Questo e il dividendo di 135 milioni di franchi svizzeri pagato nel 2T16 hanno condotto, come previsto, a un leggero incremento del rapporto debito netto / EBITDA rettificato, da quota 2,6x nell’esercizio 2015 a quota 2,7x nell’esercizio 2016. In sede di Assemblea generale annuale degli azionisti, il Consiglio di amministrazione proporrà un dividendo di 3,33 franchi svizzeri per azione (o 150 milioni di franchi svizzeri in totale), che sarà versato attingendo alle riserve del conferimento di capitale. Questo coincide con un incremento del dividendo dell’11 % a/a.

Continua l’andamento positivo del numero di abbonati nelle aree focalizzate

Nonostante la forte concorrenza, anche per l’esercizio 2016 è proseguito l’andamento positivo del numero di abbonati, supportato dall’innovativo programma Smartphone Upgrade. Sunrise ha conseguito un incremento netto di nuovi clienti postpaid pari a 87 500 a/a (+6,1 %), ottenendo un totale di 1,49 milioni di clienti. Solo nel T4 si sono aggiunti 26 400 nuovi clienti postpaid, incluso un aumento di SIM primarie pari a 16 000, mentre nel T3 l’aumento aveva toccato le 14 600 unità. La base di clienti prepaid ha continuato a ridursi mano a mano che sempre più clienti sono migrati alle offerte postpaid.

Il numero degli abbonati Internet dell’esercizio 2016 è salito di 30 200 unità a/a (+8,9 %) per un totale di 371 800, mentre gli abbonati TV sono aumentati di 29 000 unità a/a (+21,7 %) per un totale di 162 800. L’anno si è concluso all’insegna della crescita, con una crescita netta degli abbonati nel T4 superiore a quella conseguita nel T3. Questa crescita sana è stata sostenuta da tariffe «Home» interessanti, benefici di convergenza, velocità di banda larga superiori, il recente potenziamento della Sunrise Smart TV e offerte promozionali dedicate.

 

Esercizio 2016

Esercizio 2015

YoY

4T16

4T15

YoY

Ricavi totali (milioni di CHF)            
Servizi di rete mobile

1264

1304

(3,1 %)

331

338

(2,0 %)

Servizi di rete fissa

419

472

(11,3 %)

114

123

(7,5 %)

Internet di rete fissa

214

200

7,0 %

56

51

8,7 %

Ricavi totali

1897

1976

(4,0 %)

501

512

(2,3 %)

Ricavi dai servizi (totali, escl. hubbing e hardware)

1511

1575

(4,0 %)

382

399

(4,0 %)

             
EBITDA

599

616

(2,8 %)

155

166

(6,6 %)

EBITDA rettificato

611

627

(2,5 %)

159

165

(3,7 %)

Margine EBITDA rett. (escl. hubbing)

34,6 %

34,2 %

 

34,5 %

34,7 %

 
             
Utile netto / (perdite)

87

(113)

177,1 %

48

25

92,2 %

Utile netto (rett. per IPO/costi di rifinanziamento, prima delle imposte)

87

44

48

25

             
Equity free cash flow

230

153

50,2 %

64

56

13,4 %

             
Clienti (migliaia)            
Mobile            
Postpaid

1485

1400

6 %

     
Prepaid

910

1014

(10 %)

     
Rete fissa            
Voce retail

417

394

6 %

     
Internet

372

342

9 %

     
IPTV

163

134

22 %

     

 

 

Rallenta la contrazione dei ricavi nel T4 rispetto all’esercizio 2016 Nel 4T16 i ricavi si sono contratti del -2,3 % passando a 501 milioni di franchi svizzeri rispetto al -4,0 % nell’esercizio 2016. I miglioramenti dei ricavi dell’hubbing a basso margine e dell’hardware mobile (iPhone 7) hanno contribuito a un rallentamento del calo dei ricavi durante il T4. Nel T4, escludendo hubbing e hardware, i ricavi hanno subito una flessione del 4,0 %. Questo è grossomodo in linea con le cifre del T3 e dell’esercizio 2016, nonostante l’aumento della pressione durante il trimestre in un’area B2B a margine inferiore dovuta a una fase di transizione dei prodotti. Inoltre, sono proseguite le difficoltà nei settori mobile prepaid e voce su rete fissa, e si sono presentate anche nel mobile postpaid, che ha registrato un’elevata domanda sul mercato lato valori, come nei trimestri precedenti. Lo smobilizzo di hardware Freedom, correlato alla migrazione di clienti mobile verso tariffe «Freedom», ha rappresentato un ulteriore fattore negativo per i ricavi a/a, che tuttavia continua a diminuire. Queste problematiche non sono state compensate completamente dalla crescita degli abbonati di mobile postpaid, Internet e TV.

Rallentamento del calo del profitto lordo e crescita del profitto netto Nel T4 a/a il profitto lordo è calato del -2,3 %, con un attenuamento rispetto al -3,5 % del T3 e al -4,1 % dell’esercizio 2016. Sunrise ha assistito a ulteriori riduzioni della base di costi proseguendo l’opera di semplificazione e digitalizzazione delle operazioni. Nell’esercizio 2016 l’Opex rettificato è sceso del 6,0 %, con l’Opex rettificato 4T16 in calo dello 0,7 % nonostante una spesa per il marketing leggermente superiore e una base impegnativa correlata all’utilizzo di accantonamenti per premi nel 4T15. Le riduzioni dei costi hanno compensato in parte le difficoltà sul fronte dei ricavi: nel 4T16 l’EBITDA rettificato è stato inferiore del 3,7 % a/a, toccando 159 milioni di franchi svizzeri, mentre l’EBITDA rettificato per l’esercizio 2016 è sceso del 2,5 % a 611 milioni di franchi svizzeri, in linea con le previsioni per l’esercizio 2016 di 600-620 milioni di franchi svizzeri. L’utile netto del 4T16 è quasi raddoppiato su base annua passando a 48 milioni di franchi svizzeri, supportato da una riduzione di valore dell’investimento deducibile, un deprezzamento e un’ammortizzazione inferiori e da voci finanziarie nette più basse. L’utile netto dell’esercizio 2016 è cresciuto a 87 milioni di franchi svizzeri dopo la perdita dello scorso anno, principalmente correlata agli effetti straordinari scaturiti da IPO e rifinanziamento del debito.

Previsioni per il 2017 Si prevede che gli utili per l’esercizio 2017 oscillino tra 1 820 milioni e 1 860 milioni di franchi svizzeri. L’EBITDA rettificato dovrebbe attestarsi tra i 595 milioni e i 610 milioni di franchi svizzeri. Il Capex per l’esercizio 2017 oscillerà presumibilmente tra 225 milioni e 265 milioni di franchi svizzeri. L’intervallo è stato ampliato in quanto la sopra citata modifica nella presentazione del Capex rende più volatili il Capex stesso e il «∆CCNO» a causa della tempistica dei pagamenti. Le previsioni per il Capex contemplano anche l’aspettativa che la nuova offerta convergente recentemente annunciata – Sunrise One – induca una crescita ulteriore della base Internet e TV, facendo scattare maggiori esigenze di router e set top box capitalizzati.

Reiterata la politica di versare un dividendo pari al 65 % dell’eFCF Sunrise ripropone la politica di versare un dividendo pari ad almeno il 65 % dell’equity free cash flow. L’azienda conferma il suo obiettivo di un finanziamento di debito netto / EBITDA del 2,5x. Una volta raggiunta questa soglia, il cash in eccesso del 65 % verrà utilizzato per dividendi, riacquisti di azioni o l’ulteriore deleveraging, in funzione di quanto appaia appropriato al momento. Qualora soddisfi le previsioni per l’esercizio 2017, Sunrise prevede di proporre all’Assemblea degli azionisti un dividendo per l’esercizio 2017 che varia dai 3,45 ai 3,55 franchi svizzeri per azione, da versare attingendo al conto capitale nel 2018.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3