Volano i clienti mobili Sunrise: +7,6% di abbonati

di Andrea Trapani

Olaf Swantee, CEO di Sunrise, commenta così il risultato: «Nel 1T18 abbiamo rinnovato con successo le nostre tariffe di telefonia mobile «Freedom» e migliorato le nostre performance finanziarie in ambito B2B. L’accelerazione nella crescita dell’utile lordo nel trimestre conferma la nostra attenzione strategica alla qualità attraverso la nostra rete, i nostri servizi e i nostri prodotti».

Forte crescita della base clienti nel 1T e la più elevata crescita netta del mobile postpaid dal 2011

L’andamento positivo del numero di abbonati è continuato nel 1T18. Sunrise ha registrato un +7,6 % di nuovi clienti netti di telefonia mobile postpaid a/a, un’accelerazione del +7,3 % rispetto al 4T17. Il numero totale dei clienti è ora pari a 1,63 milioni. Solo nel 1T sono stati aggiunti 31 100 nuovi clienti postpaid, il che rappresenta l’aumento più elevato dal 2011. Include una crescita netta di SIM primarie pari a 20 200 rispetto alle 13 300 nello stesso periodo dell’anno scorso. Questa solida performance è stata supportata dal B2B, da una forte qualità della rete, dall’approccio multimarca Sunrise, da canali di distribuzione diversificati e da un ampio portafoglio di prodotti a prezzi competitivi. La base di clienti prepaid ha continuato a ridursi a/a con la migrazione costante di clienti verso le offerte postpaid. Il numero degli abbonati Internet del 1T è salito del +11,6 % a/a a 430 700 unità, mentre gli abbonati TV sono aumentati del +25,7 % a/a a 220 900 unità. I forti aumenti sono stati sostenuti dalla tariffa combinata «Sunrise ONE», dal miglioramento dei contenuti sportivi televisivi (Sky, Teleclub) e dalle offerte promozionali dedicate.

Crescita accelerata dei ricavi da servizi

I ricavi totali sono aumentati del 6,4 % (incluso IFRS 15 +6,3 %) a/a raggiungendo 459 milioni di CHF, grazie anche ai ricavi da servizi e hardware. Solo i ricavi da servizi sono aumentati del +3,0 % (incluso IFRS 15 +2,6 %) a/a, con una crescita della base clienti che ha più che compensato l’impatto della riduzione dei ricavi medi per utente (ARPU). Questo rappresenta un’accelerazione rispetto al 4T (+0,9 % MTR rett.), supportata dal miglioramento delle tendenze B2B e dalla dinamica di crescita.

Crescita accelerata dell’utile lordo

L’utile lordo è aumentato del +2,9 % (incluso IFRS 15 +2,4 %) a/a raggiungendo 295 milioni di CHF. Questo rappresenta un’accelerazione rispetto al 4T (+0,3 % a/a), supportata dal miglioramento delle tendenze in ambito B2B e dalla dinamica di crescita. L’EBITDA rettificato è diminuito del -3,5 % (incluso IFRS 15 -1,9 %) a 138 milioni di CHF, trainato dall’aumento delle tasse per il servizio di rete dopo la dismissione delle antenne nell’agosto 2017. Escludendo tale impatto, l’EBITDA rettificato sarebbe aumentato del +2,7 % (incluso IFRS 15 +4,2 %), con un miglioramento dell’utile lordo parzialmente reinvestito nella dinamica di crescita. L’utile netto è leggermente migliorato attestandosi a 17 milioni di CHF, grazie a minori ammortamenti e spese finanziarie.

Leva finanziaria leggermente migliorata

L’equity free cash flow (eFCF) è diminuito dai 29 milioni di CHF dell’anno scorso a 1 milione di CHF nel 1T18, in linea con le aspettative aziendali. Ciò è stato dovuto principalmente al pagamento delle imposte. Queste dovrebbero essere soggette a un calendario stagionale diverso da quello dello scorso anno (data limite di fine mese) e sono basate su un reddito imponibile più elevato. Il debito netto ha registrato un lieve miglioramento nel 1T, attestandosi a 1137 milioni di CHF rispetto ai 1147 milioni di CHF di fine 2017. Il rapporto tra debito netto ed EBITDA rettificato (pro forma) si è ridotto da 1,97x di fine 2017 a 1,94x nel 1T18.

Conferma dell’orientamento dell’esercizio 2018

Il fatturato e l’EBITDA rettificato dell’esercizio 2018 dovrebbero continuare a oscillare rispettivamente tra 1830–1870 milioni di CHF e 580–595 milioni di CHF. Tali cifre non includono ancora l’impatto dell’IFRS 15. Il Capex 2018 è ancora nell’ordine di 283–323 milioni di CHF. Se le previsioni per l’esercizio 2018 saranno soddisfatte, Sunrise prevede di proporre per l’esercizio 2018 un dividendo compreso tra 4.15–4.25 CHF per azione, da versare attingendo alle riserve del conto capitale nell’esercizio 2019.

CS

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3