swisscom (logo)

Primo trimestre 2015, Swisscom cresce in termini di fatturato e clienti

di Redazione

swisscom (logo)«Malgrado le turbolenze legate al cambio e la crescente pressione esercitata dalla concorrenza, abbiamo iniziato l’anno con un buon risultato», afferma il CEO Urs Schaeppi.

«Il nostro settore di attività è caratterizzato allo stesso tempo da ingenti investimenti e da una forte pressione sui prezzi. Con il lancio di Natel infinity plus il 13 aprile, abbiamo praticamente abolito le tariffe di roaming per molti clienti. Soltanto questa riduzione dei prezzi ammonta a oltre 100 milioni di CHF all’anno. Per Swisscom TV, offerte combinate e Fastweb siamo riusciti ad acquisire molti nuovi clienti.»

 

Nel primo trimestre del 2015 il fatturato netto di Swisscom è aumentato di 72 milioni di CHF (+2,6%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, attestandosi a quota 2’893 milioni di CHF. Sulla base di valute costanti ed escludendo le acquisizioni di società, la cifra d’affari è cresciuta di 83 milioni di CHF, ovvero del 2,9%. Di questo importo, 46 milioni di CHF riguardano l’attività in Svizzera. L’EBITDA è sceso di 10 milioni di CHF (-0,9%) a 1’051 milioni di CHF. Senza considerare le acquisizioni di aziende e gli oneri privi di effetti monetari per la previdenza del personale (secondo lo standard IAS 19), sulla base di valute costanti è stata realizzata una crescita di 25 milioni di CHF, pari al 2,4%. In seguito al minore risultato d’esercizio e a maggiori oneri finanziari netti, l’utile netto è regredito di 22 milioni di CHF a 351 milioni di CHF (-5,9%) soprattutto a causa di perdite valutarie.

Già 1,5 milioni di abitazioni e locali commerciali allacciati alla banda ultralarga Gli investimenti a livello di Gruppo sono cresciuti di 30 milioni di CHF (+5,8%) attestandosi complessivamente a 549 milioni di CHF. In Svizzera sono aumentati di 43 milioni di CHF (+12,5%) a 388 milioni di CHF in seguito all’ampliamento delle reti a banda larga. A fine marzo 2015 si contavano circa 1,5 milioni di abitazioni e locali commerciali allacciati da Swisscom alla banda ultralarga – tramite la fibra ottica fin dentro le case (FTTH) o tecnologie a fibra ottica di ultimissima generazione quali FTTS (fibre to the street), FTTB (fibre to the building) e vectoring.

L’organico del Gruppo è aumentato complessivamente di 1’518 posti a tempo pieno (+7,6%) raggiungendo quota 21’599, in particolare in seguito all’acquisizione di PubliGroupe SA nel settembre 2014 e di Veltigroup SA nel gennaio 2015. Senza considerare tali rilevamenti di società, il numero dei collaboratori è cresciuto di 330 posti, ovvero dell’1,6%, in virtù del rafforzamento del servizio alla clientela e del potenziamento delle reti a banda larga e di collegamento. In Svizzera il numero dei dipendenti è progredito di 1’381 posti a tempo pieno (+7,9%) attestandosi a 18’776 unità.

 

Traffico dati mobile raddoppiato nello spazio di un anno L’ampliamento della rete veloce 4G/LTE continua ad essere portato avanti. Il 98% di tutti i clienti di Swisscom può beneficiare della rete di comunicazione mobile di ultima generazione in termini sia di velocità più elevate che di capacità superiori. Swisscom offre quindi la migliore copertura di rete di tutti gli operatori di comunicazione mobile svizzeri.

Secondo le previsioni, entro la fine del 2016 il 99% della popolazione disporrà di larghezze di banda fino a 150 Mbit/s. Al momento Swisscom sta testando larghezze di banda 4G/LTE fino a 450 Mbit/s che verranno offerte presumibilmente a partire dalla fine del 2015. Il potenziamento della rete di comunicazione mobile è necessario poiché il traffico dati mobile è in rapidissima crescita: a fine marzo 2015 il volume di dati trasmesso tramite la rete mobile ha superato del 101% quello registrato nell’esercizio precedente.

Natel infinity plus conta già 120’000 clienti Persiste la domanda nei confronti dell’offerta di comunicazione mobile Natel infinity che consente di beneficiare senza limiti di telefonia, SMS e navigazione in internet. A fine marzo 2015 i clienti che fruivano delle offerte Natel infinity erano 2,14 milioni, pari al 65% di tutti gli abbonati (esclusi i clienti commerciali). Il numero dei collegamenti di rete mobile è aumentato di 126’000 unità (+2,0%) rispetto all’anno precedente, attestandosi a quota 6,6 milioni (+15’000 nel primo trimestre).

Anche l’utilizzo mobile di dati all’estero è in forte crescita grazie alla riduzione delle tariffe di roaming: il volume di dati è raddoppiato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Dal 13 aprile i nuovi abbonamenti Natel infinity plus permettono di utilizzare spensieratamente il cellulare anche nei Paesi dell’UE: tutti i nuovi abbonamenti infinity plus comprendono infatti un uso illimitato di telefonia e SMS come pure 1 GB di trasmissione dati. A fine aprile l’offerta infinity plus contava già 120’000 clienti.

L’effettivo di collegamenti Postpaid, comprese le offerte combinate, è aumentato di 150’000 unità in un anno (+29’000 nel primo trimestre). Il numero dei collegamenti Prepaid è per contro regredito di 24’000 unità (-14’000 nel primo trimestre). Nei primi tre mesi del 2015, Swisscom ha venduto in totale 337’000 apparecchi di comunicazione mobile (+1,5%). La quota degli utenti dotati di smartphone fra i clienti Postpaid è salita dal 70% al 74% nell’arco di un anno.

Successo delle offerte combinate – già 441’000 clienti si avvalgono di Swisscom TV 2.0 Prosegue la tendenza a scegliere offerte combinate basate su tariffe forfettarie. A fine marzo 2015 i clienti titolari di un’offerta combinata erano 1,26 milioni, il che equivale a una crescita di 198’000 unità (+18,7%) rispetto all’anno precedente. Il fatturato realizzato con i contratti per offerte combinate è progredito di 91 milioni di CHF (+ 20,7%) a 530 milioni di CHF. Il numero delle unità generatrici di fatturato (RGU) è aumentato nell’arco di un anno di 229’000 (+1,9%) attestandosi a 12,4 milioni.

Continua anche la crescita nel settore della rete fissa: in un anno il numero dei collegamenti Swisscom TV è salito di 149’000 unità (+14,2%) a quota 1,2 milioni (+36’000 nel primo trimestre). Il servizio Swisscom TV 2.0 con funzioni ampliate lanciato nell’aprile 2014 contava già 441’000 clienti a fine marzo 2015, la maggioranza dei quali è passata da una precedente offerta di Swisscom a un’offerta combinata di grado più elevato. Il numero dei collegamenti di rete fissa a banda larga è salito di 75’000 unità (+4,1%) a 1,91 milioni nello spazio di un anno.

La nuova divisione Grandi Aziende incrementa il fatturato Swisscom si colloca tra i maggiori fornitori di servizi ICT integrati della Svizzera nell’ambito delle grandi aziende. La nuova divisione scaturita nel 2014 dall’accorpamento delle attività di telecomunicazione e IT ha incrementato il fatturato realizzato con i clienti esterni di 29 milioni di CHF, ovvero del 5,0% rispetto all’anno precedente, portandolo a 607 milioni di CHF. Senza le acquisizioni di aziende la cifra d’affari ha subito un lieve calo, pari allo 0,5%. Nel primo trimestre Swisscom è riuscita ad acquisire rinomati clienti, tra l’altro per il cloud e applicazioni machine-to-machine (M2M). Affinché gli oggetti possano comunicare tra di loro in modo più efficiente in futuro, Swisscom testa una rete low power per l’internet delle cose che completa le attuali soluzioni M2M basate sulla comunicazione mobile.

Fastweb incrementa fatturato ed EBITDA

Previsioni finanziarie invariate per il 2015 Le previsioni finanziarie per l’esercizio 2015 rimangono invariate. Swisscom si attende un fatturato netto superiore a 11,4 miliardi di CHF, un EBITDA di circa 4,2 miliardi di CHF e investimenti pari a 2,3 miliardi di CHF. Queste previsioni finanziarie si basano su un tasso di cambio paritetico con l’euro di CHF 1.00. In caso di raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale un dividendo invariato di CHF 22 per azione per l’esercizio 2015.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3