Passaggio integrale alla tecnologia IP: Swisscom comincia con quattro grandi regioni nel 2018

di Redazione

Da quattro anni Swisscom è impegnata nel trasferimento della telefonia di rete fissa tradizionale al protocollo internet (IP). Circa tre quarti dei clienti (1,6 milioni) beneficiano già oggi di questa tecnologia. Da inizio 2018 sarà effettuato il passaggio integrale alla tecnologia IP nelle prime quattro regioni.

 

Un filtro contro chiamate pubblicitarie, la visualizzazione del nome del chiamante, il blocco individuale di chiamate indesiderate – oggi le esigenze dei clienti non possono più essere soddisfatte con la vecchia telefonia di rete fissa analogica in funzione da oltre un secolo. Ed è per questo motivo che Swisscom passa alla tecnologia IP e sfrutta la possibilità di un’unica tecnica di trasmissione per telefono, internet e TV. IP è una tecnologia collaudata e in uso in tutto il mondo.

A buon punto circa tre quarti dei clienti sono già su IP Quattro anni fa Swisscom ha dato il via alla migrazione e sinora ha trasferito oltre 1,6 milioni di clienti a cui se ne aggiungono altri 40’000 ogni mese. Beat Döös, responsabile di All IP Transformation, è fiducioso: «Sono molto sodisfatto di come procede il trasferimento. Entro la fine del 2017 praticamente tutti i clienti privati si serviranno di prodotti basati su IP; durante il processo informiamo per tempo ogni cliente interessato. Consigliamo ai clienti commerciali, di concludere la migrazione entro il 2017 e siamo convinti che la maggior parte lo farà.» Valora è uno dei grandi clienti che si avvale già della tecnologia IP. L’autunno scorso ha trasferito su IP le sue circa 1’000 sedi nello spazio di tre settimane. «Con il nuovo prodotto IP siamo più flessibili e possiamo realizzare rapidamente nuove sedi per i nostri clienti», dichiara Mathias Timeus, Project Manager Infrastructure Services, Valora Schweiz AG.

Conclusione della migrazione su base regionale Già oggi Swisscom effettua la migrazione di singole zone. A decorrere dal 2018 verrà avviato gradualmente nelle regioni più grandi della Svizzera il trasferimento completo alla tecnologia IP dei collegamenti dei clienti. A migrazione conclusa si potranno iniziare i lavori di smantellamento della vecchia infrastruttura. Questo progetto prende il via nelle quattro grandi regioni Soletta/Bienne/Giura, Sciaffusa/Winterthur/Frauenfeld, Balsthal/Olten/aree in Argovia/Alta Argovia e Rapperswil/Jona/Glarona.

 

Altre regioni sono in fase di pianificazione e saranno rese note a tempo debito. Tutti i clienti i cui collegamenti non sono stati migrati sino ad allora saranno contattati da Swisscom che li assisterà da vicino. Ai clienti commerciali si consiglia di passare alla tecnologia IP prima della fine del 2017: in questo modo possono disporre più agevolmente delle risorse di imprese partner o di offerenti di applicazioni speciali (telefoni per ascensori, impianti di allarme ecc.).

Nuova opzione per chiamate di emergenza Da giugno in poi, con Swisscom Line basic e l’opzione per la protezione dalle interruzioni è disponibile una doppia sicurezza nel caso di interruzioni di corrente o guasti alla rete: una batteria assicura il funzionamento del router per il collegamento di rete fissa anche in caso di interruzione dell’energia elettrica.

La protezione dalle interruzioni tramite comunicazione mobile garantisce che, in caso di guasto della rete fissa, le chiamate vengano deviate sulla rete mobile. La possibilità di mettersi in contatto è pertanto assicurata anche in caso di emergenza. Questa soluzione è stata sviluppata soprattutto per la telefonia di emergenza analogica. Con questa soluzione i clienti possono continuare a utilizzare in tutta semplicità su IP il loro impianto analogico per chiamate di emergenza.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3