Oltre 3 milioni di connessioni ultraveloci sulla rete di Swisscom

di Enrico Cremonese

Saint-Barthélemy (VD) è il 1111º comune svizzero ad essere stato collegato all’infrastruttura Swisscom che fornisce velocità di connessione superiori agli 80 Mbit/s. Un traguardo che segna la metà dell’opera di estensione nazionale della rete di cui beneficiano sia i piccoli paesi che le grandi città. Entro fine 2021 saranno serviti tutti i 2222 comuni della Svizzera. Il 90% della popolazione potrà beneficiare con Swisscom di larghezze di banda comprese tra 80 Mbit/s e 1 Gbit/s. Oggi ne usufruisce già il 60% è cioè oltre 3 milioni dei circa 5,2 milioni di abitazioni e attività commerciali della Svizzera.

Alcuni chilometri a nord di Losanna si trova Saint-Barthélemy, un paesino con 771 abitanti, uno dei più piccoli comuni del Canton Vaud. Il tranquillo paesaggio è contraddistinto da tanto verde, vecchie case contadine e un castello risalente al XII secolo. Invisibili ma moderne sono le linee in fibra ottica che da poco portano la navigazione ultraveloce al paese. Così come ai comuni limitrofi di Bettens, Bioley e Oulens.

I comuni vaudesi sono tipicamente rurali ma dispongono delle stesse velocità di navigazione dei contesti cittadini. Infatti, già la metà dei comuni svizzeri e oltre tre milioni di abitazioni e unità aziendale usufruiscono di larghezze di banda comprese tra 80 Mbit/s e 1 Gbit/s. All’anno vengono collegati 300 comuni – cioè uno al giorno – alla rete in fibra ottica e aumenta così costantemente il numero di utenze a banda larga.

L’opera di collegamento capillare di tutto il paese alle tecnologie in fibra è unica a livello internazionale e consentirà a tutti gli abitanti di navigare ad alta velocità, indipendentemente da dove decideranno di utilizzare la rete.

Cospicui investimenti in tutto il Paese

Grazie agli investimenti di 1,6 miliardi di franchi all’anno nell’infrastruttura IT, Swisscom offre un contributo fondamentale alla digitalizzazione della Svizzera. Ha permesso, ad esempio, di collegare alla rete anche regioni rurali topograficamente difficili da raggiungere. Markus Reber, responsabile Costruzione di reti Swisscom, dichiara: «Il potenziamento della rete a Saint-Barthélemy e nei comuni vicini è un bell’esempio della nostra promessa di fornire a tutti i comuni della Svizzera le più recenti tecnologie a fibra ottica. La seconda metà dell’opera si svolgerà con lo stesso ritmo e si concluderà nel 2021.»

Fatti & cifre

Dall’inizio dell’intervento di potenziamento della rete con le tecnologie a fibra ottica, Swisscom ha posato già 1 140 233 chilometri di fibra ottica. Se si allineassero tutti i segmenti di fibra ottica posati, si potrebbe fare 29 volte il giro del mondo o andare sulla Luna tre volte.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3