Banche cantonali e Swisscom: contratti rinnovati e nuovi mandati

di Fabrizio Castagnotto

Le banche cantonali di Argovia, Basilea e Basilea Campagna rinnovano per 5 anni la collaborazione con Swisscom, che continuerà ad assicurare l’operatività di parte dei sistemi informatici più importanti e di alcuni processi interni standardizzati come le operazioni di pagamento. La Banca cantonale di Basilea, inoltre, affiderà a Swisscom l’esecuzione delle negoziazioni su titoli fino al 2025.

I sistemi informatici di una banca devono essere altamente disponibili, sicuri e anche pronti per aggiornamenti rapidi. Tutto ciò senza dimenticare il rigore sul fronte dei costi e la snellezza dei sistemi stessi, che non devono intralciare il core business.

Alla luce di queste sfide, già alla fine del primo decennio del Duemila diverse banche cantonali hanno avviato la migrazione della propria infrastruttura informatica su sistemi dedicati quali Avaloq o Finnova, esternalizzandone l’operatività. È questo il caso delle banche cantonali di Argovia, Basilea e Basilea Campagna.

Da oltre 10 anni, infatti, i tre istituti affidano a Swisscom l’operatività e lo sviluppo dei loro sistemi bancari centrali, inclusi altri servizi fra cui la gestione delle postazioni di lavoro informatizzate e di processi interni standardizzati, come operazioni di pagamento o negoziazioni su titoli. Si tratta di partnership ormai consolidate che le tre banche hanno ora deciso di rinnovare per ulteriori 5 anni.

La Banca cantonale di Basilea e la sua affiliata Banca Cler hanno inoltre firmato con Swisscom due nuovi contratti: innanzitutto, l’infrastruttura informatica della banca basilese poggerà maggiormente sull’Enterprise Service Cloud di Swisscom. In secondo luogo, dal 2021 Swisscom gestirà in outsourcing un importante business process, ovvero la negoziazione su titoli.

Benjamin Hohler, responsabile Banking Operations della Banca cantonale di Basilea, spiega così questa decisione: «Swisscom ci ha convinti con l’elevata qualità del suo servizio e il suo forte orientamento al cliente: è un partner perfetto per la BKB e Banca Cler. Inoltre, sono convinto che insieme a Swisscom potremo continuare a ottimizzare i nostri processi operativi.» Toni Di Domenico, da anni responsabile BPO Operations in Swisscom, è soddisfatto: «Sono felice che la BKB e Banca Cler si rinvolgano ancora a noi facendo aumentare del 15 percento circa il volume delle negoziazioni su titoli che gestiamo.»

Decisivi per la scelta di rinnovare i contratti sono stati il pacchetto completo di servizi a un prezzo convincente e la fiducia in un partner al quale i tre istituti sono legati da una collaborazione pluriennale.

«Grazie al contributo di Swisscom, oggi la AKB dispone di una base solida, sia tecnica che organizzativa, ed è pronta per le sfide del futuro della digitalizzazione», afferma Stefan Weber, responsabile IT Services della Banca cantonale di Argovia.

«L’innovazione è il fondamento della nostra attività e la fonte dei ricavi di domani. In questo senso, l’informatica ha un ruolo di prim’ordine. Inoltre, la stabilità dell’infrastruttura informatica è un fattore chiave per fornire ai clienti un servizio affidabile», ha spiegato Patrick Sulzer, responsabile Informatica della Banca cantonale di Basilea Campagna.

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3