Swisscom adotta ulteriori misure per risparmiare energia

di Fabrizio Castagnotto

Grazie ai numerosi sforzi che ha compiuto su vari fronti, Swisscom figura da anni tra le società più sostenibili in Svizzera e si è guadagnata il titolo di azienda di telecomunicazioni più sostenibile al mondo nei «World Finance Sustainability Awards 2022».

Solo negli ultimi sei anni, Swisscom ha migliorato la propria efficienza energetica del 45 percento conseguendo un’ulteriore riduzione del consumo di corrente pari a circa 90 GWh. L’azienda si unisce ora all’Alleanza risparmio energetico del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) per scongiurare il rischio di una crisi energetica nel corso del prossimo inverno.

Swisscom entra nell’Alleanza risparmio energetico del DATEC e sostiene, insieme ad altre imprese svizzere, le misure di risparmio energetico decise per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti nell’inverno 22/23. In una prima fase, l’azienda è pronta ad adottare misure di rapida attuazione che si concentreranno in particolare sugli uffici e sugli Shop. Da qui a novembre, l’illuminazione interna ed esterna di tutti gli Shop e tutti gli uffici viene gradualmente ridotta il più possibile nelle ore serali e di notte.

Inoltre, Swisscom abbassa la temperatura interna di tutti gli edifici a un massimo di 20 °C e illustra a collaboratori e clienti alcuni espedienti semplici ed efficienti per risparmiare corrente. Sempre in quest’ottica, sono in fase di valutazione anche altre misure, come ad esempio una chiusura temporanea degli uffici oppure modifiche all’infrastruttura IT e di rete. Infine, è stato avviato un dialogo con le autorità competenti per stabilire se e in che modo Swisscom può contribuire alla produzione di elettricità nel corso dell’inverno con i suoi generatori d’emergenza.

Da anni al servizio della sostenibilità

Gli sforzi di Swisscom per migliorare la sua efficienza energetica non iniziano certo oggi. Da oltre dieci anni, infatti, l’intera rete Swisscom è alimentata al 100% da energia rinnovabile di tipo solare, eolico e idroelettrico. Grazie ai suoi 87 impianti fotovoltaici, l’azienda produce oggi circa 3 GWh di corrente, pari al consumo di circa 800 economie domestiche svizzere. I centri di calcolo Swisscom si contraddistinguono per la loro efficienza energetica, ottenuta grazie agli innovativi sistemi di raffreddamento con acqua piovana e ricircolo d’aria. In più, gli stessi sono collegati a una rete di teleriscaldamento che sfrutta il calore residuo per scaldare le case di numerose economie domestiche svizzere.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3