CdA e Direzione Swisscom, cosa cambia nel 2023

di Redazione

L’annuncio prima di Natale per il passaggio di consegne nel Consiglio di amministrazione e l’ampliamento della Direzione del Gruppo di Swisscom

All’Assemblea generale del 28 marzo 2023 verrà proposta agli azionisti la candidatura di Monique Bourquin come nuova Consigliera di amministrazione. Monique Bourquin ha studiato economia aziendale all’Università di San Gallo e ha ricoperto diverse funzioni dirigenziali nei settori marketing e vendite, per diversi anni in qualità di CEO di Unilever Svizzera e in seguito CFO di Unilever DACH. Attualmente è presidente di Promarca e siede in diversi consigli di amministrazione di aziende del settore alimentare e dei beni di consumo. Forte di una notevole esperienza nel mercato B2C, in seno al Consiglio di amministrazione contribuirà a rafforzare in particolare le competenze a livello di gestione del marchio, marketing e vendite. Monique Bourquin dovrebbe subentrare nel Consiglio di amministrazione al posto di Barbara Frei. Barbara Frei, nel Consiglio di amministrazione dal 2012, non si ricandiderà all’Assemblea generale del 28 marzo 2023.

Inoltre, il 21 dicembre 2022 il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha comunicato che il Consiglio federale ha disposto la procedura per la selezione del futuro delegato statale in seno al Consiglio di amministrazione di Swisscom.
Tale ruolo è attualmente ricoperto da Renzo Simoni. Il Consiglio federale intende dare maggior rilievo agli interessi della Confederazione.
Entro fine febbraio, in collaborazione con il Dipartimento federale delle finanze (DFF) il DATEC richiederà al Consiglio federale la nomina di un nuovo delegato statale, che siederà nel Consiglio di amministrazione di Swisscom a partire dalla sua prossima Assemblea generale.
Un ringraziamento ufficiale ai membri uscenti del Consiglio di amministrazione avrà luogo in occasione dell’Assemblea generale 2023.

Rafforzamento della Direzione del Gruppo Swisscom

Sion Businesspark | © Vincenz Pranz

Il Consiglio di amministrazione di Swisscom ha deliberato un ampliamento della Direzione del Gruppo, i cui membri passeranno dagli attuali sei a nove.

I tre settori aziendali già oggi operativi e riorganizzati dal 1º gennaio 2023 di Group Strategy and Business Development, Group Security and Corporate Affairs e Group Communications and Responsibility andranno a rafforzare la Direzione del Gruppo. Dal 1º aprile 2023 si uniranno pertanto alla Direzione del Gruppo Swisscom i membri seguenti:

  • Martin Vögeli, responsabile Group Security and Corporate Affairs
  • Stefan Nünlist, responsabile Corporate Communications and Responsibility

Martin Vögeli dirige da fine 2013 il settore Group Strategy and Board Services e dal 1º gennaio 2023 guiderà il settore Group Security and Corporate Affairs. Tra le competenze di questa funzione rientrano la Group Security, il Servizio giuridico del gruppo, la gestione delle regolamentazioni e gli ambiti Compliance, Risk Management, Data Governance e Board Services. Martin Vögeli ha studiato economia politica all’Università di Berna ed ha conseguito un master in Advanced Studies in Business Psychology.

Stefan Nünlist è responsabile del settore Group Communications and Responsibility dal 2013. A questo settore è affidata la responsabilità generale delle relazioni pubbliche e della comunicazione interna, nonché degli ambiti Public Affairs e Corporate Responsibility. Sessantunenne avvocato e notaio, ha seguito un corso di formazione per diplomatici presso il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e può contare su un’ampia rete di contatti nel mondo dell’economia e della politica.

Il responsabile del settore Group Strategy e Business Development, attualmente non ancora nominato, verrà reso noto entro la prima metà del prossimo anno.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3