Tutto Compreso 250 e opzioni Full

Disservizio TIM in Emilia, la rete mobile e i disagi

di Redazione

TIM-RoamingPartiamo dalla fine per una volta. Nella giornata di oggi TIM ha iniziato a far tornare in piedi la propria rete mobile collassata in Emilia nelle scorse ore: si registrano ancora problemi a macchia di leopardo come si può leggere nelle esperienze dei clienti Telecom Italia Mobile, ma il percorso si sta avviando a una normalizzazione.

La rete 3G è stata la prima ad avere riscontri di piena operatività, a seguire sta arrivando anche la connettività 2G. Un disservizio che non riguarda solo i clienti TIM, ma anche quello degli operatori virtuali che si appoggiano alla rete Telecom (si veda l’annuncio di CoopVoce a titolo di esempio, ndr).

Ma cosa è successo? Lo spiega lo stesso operatore.  A seguito esondazione del fiume Baganza dalle 17 del 13 ottobre, si è riscontrata l’allagamento della sede Telecom di Parma, via Po dove sono installati nodi strategici di rete fissa e mobile, e l’interruzione dell’alimentazione della sede.

L’impatto del disservizio per la rete mobile, coinvolge il servizio dati e voce delle provincie di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza.
Per la rete fissa, i servizi di fonia della provincia di Parma eccetto il distretto di Fidenza e Val di Taro, ed il servizio di larga banda della provincia di Parma e confinanti.

Il disservizio ha in parte coinvolto anche servizi di pubblica utilità.
Nel corso della stessa serata, in collaborazione con i VV FF e la Protezione Civile si è intervenuti sul posto per liberare la centrale invasa dall’acqua e dal fango e permettere l’accesso agli impianti ed il posizionamento dei mezzi di alimentazione di emergenza.

I lavori con le idrovore si sono protratti per tutta la notte e sono in corso di svolgimento.

Il personale tecnico, già nella serata di lunedì, accedeva, in condizioni proibitive, al sito per una prima constatazione dei danni per quanto visibile.

Alle 21:30 del 13.10 è stata ripristinata la piena funzionalità del servizio 118.
Si è quindi provveduto a ridare progressiva alimentazione agli apparati di centrale (posizionati 6 gruppi elettrogeni carrati) che hanno permesso il ripristino di gran parte del servizio larga banda rete fissa a partire dalle 16 della giornata odierna. In pari orario è tornato disponibile anche il servizio mobile di nuova generazione LTE
Sul posto sono stati fatti confluire anche i tre nuovi mezzi di emergenza di cui uno destinato a ripristinare il servizio per la sede Regionale della Protezione Civile. La viabilità fortemente compromessa (ponti e strade chiuse) hanno creato notevoli difficoltà all’accesso dei mezzi di alimentazione di emergenza permettendo alle 18 di ieri la completa disponibilità di energia elettrica prodotta attraverso i gruppi autonomi.

Per gli ultimi aggiornamenti i canali social restano a disposizione

Post by TIM.
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3