TIM si adegua alla Delibera 348 AGCOM: come ottenere i parametri per la propria linea

di Valerio Longhi

La data è di quelle importanti: 1 dicembre 2018, finalmente libertà di modem, grazie all’intervento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM).

L’iter è stato lungo e costellato di (prevedibili) rallentamenti e ricorsi, ma alla fine la data indicata è giunta e per i gestori è entrato in vigore l’obbligo di permettere ai clienti di scegliere il dispositivo tramite cui connettere la propria rete a quella (ADSL, VDSL, FTTH, ecc.) del provider prescelto.

Tra i primi ad adeguarsi alla normativa segnaliamo TIM: il gestore non si è limitato a indicare i parametri generici di connessione ma fornisce anche un servizio automatico tramite il quale è possibile, accedendo dalla linea per cui si richiedono, ottenere in autonomia i dati per configurare il servizio di telefonia tramite VoIP.

L’avvenuta pubblicazione viene comunicata da una nota sul portale di TIM, che riportiamo di seguito.

Dal 1 dicembre 2018 sono disponibili on line le specifiche per la corretta configurazione della connessione Internet e voce fornita da TIM, nel caso si utilizzi un prodotto di propria scelta.

In ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS sul tema della libertà di scelta del terminale, a partire dall’1 dicembre 2018 i clienti TIM possono scegliere il prodotto (ad esempio modem) che preferiscono per connettersi ad Internet e fruire dei servizi voce TIM.

Da questa data è possibile collegarsi alla Rete mediante la Fibra, l’XDSL e l’ADSL, utilizzando le apparecchiature terminali di propria scelta.

Si ricorda che tali apparati devono avere caratteristiche tecniche adeguate alla corretta fruizione dei servizi TIM.

I parametri necessari alla configurazione sono disponibili al link “modem libero” o contattando gratuitamente il Servizio di Assistenza Tecnica per i Clienti TIM linea fissa 187 opzione 2.

Questi i link, attivi al momento della pubblicazione dell’articolo, che permettono di ottenere tutti i parametri tecnici da inserire nel proprio #modemlibero:

  1. Dati di accesso alla rete (ADSL, FTTC e FTTH)
  2. Parametri di configurazione VoIP personalizzati per la propria linea FTTC o FTTH

La prima pagina riporta semplicemente i dati generici, da riportare nelle schermate di configurazione del proprio router, mentre la seconda è accessibile solamente dalla propria linea TIM e permette di richiedere in tempo reale tutti i parametri (compresa la password) per impostare il client VoIP del proprio dispositivo.

È giunta dunque l’ora del “modem libero”, vi libererete di quello fornito dal vostro gestore oppure continuerete ad utilizzarlo come prima? Venite a raccontarci la vostra storia nel Forum di Mondo3!

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3