Cambio operatore fisso, la storia amara della pasticceria… irraggiungibile

di Martina Tortelli

A distanza di un paio di mesi torniamo a raccontare un’altra esperienza che ci è arrivata in redazione che racconta una nuova storia di “ordinari problemi” della clientela di rete fissa

Se l’ultima volta protagonista era stata una famiglia, stavolta è il caso di un esercizio commerciale.
Michela Lazzaro, titolare di Cake Studio, una pasticceria creativa attiva nell’area padovana, è cliente di rete fissa. Una cliente importante, almeno stando all’IVR: infatti, chiamando il servizio clienti Vodafone Business al numero 42323, una squillante voce dà il benvenuto in “Vodafone Prima Classe Partita Iva“.

Una definizione che, al contrario della classica assistenza ai clienti consumer, fa presuppore una particolare attenzione ai professionisti che lavorano con il telefono.
Come in ogni storia che racconta un problema c’è un “ma” da affrontare. Teoricamente i problemi dovrebbero essere minimi vista l’attenzione posta a questa particolare nicchia di mercato, in realtà il numero del telefono fisso della pasticceria di Michela – dove, come si può facilmente immaginare, tutti i clienti sono abituati a fare prenotazioni per compleanni, feste, matrimoni ed ogni tipo di evento – dallo scorso lunedì 15 luglio risulta irreperibile per tutti i clienti “non Vodafone”.

E’ una situazione (più o meno) “comune” a tanti clienti, capita spesso tra i consumer (nel nostro forum sono storie abbastanza frequenti, ndr) e si risolvono solitamente in poco tempo.

Stavolta ha superato la settimana. Nove giorni oggi che, per un’attività commerciale, risultano essere sicuramente lunghi. Specie se si dovrebbe avere un’attenzione particolare.

Nello specifico Michela, a fine giugno, ha sottoscritto un contratto aziendale Vodafone, una scelta motivata perché “attratta da tutte le garanzie del servizio, dal servizio clienti rapido nelle risposte e dai tanti servizi multimediali inclusi, sentendosi insomma una Cliente in… Prima Classe!

Ad ogni chiamata un nuovo sollecito, a ogni sollecito un sms per un successivo “recall in caso di problemi”: l’assistenza sembra un loop. Il punto è che, attualmente, il numero fisso di Cake Studio continua a “rispondere” solo con un rapido tritonale per poi chiudere la chiamata.

Se quantificare il danno economico reale – ovvero quello che va oltre la direttiva AgCom per i rimborsi,  – è una questione da risolversi privatamente (in casi simili il mancato incasso è da presumersi ingente, ndr), dall’altro lato – quello pubblico – ci si augura che l’assistenza Vodafone Business riesca a risolvere questo piccolo ma complesso problema di instradamento della chiamata.

NOTA EDITORIALE: siamo consapevoli con i nostri lettori che un tale disservizio non è affatto una “notizia” in senso lato. Lo spirito che vogliamo proporre condividendo queste storie – come si spera sia compreso anche dagli operatori telefonic – è quello di stimolare una risposta proattiva che possa cementare sempre più il rapporto gestore-cliente che, a volte, sembra soffrire un certo calo di fiducia.
Fiducia che è indispensabile invece per lo sviluppo delle TLC.
Di cui siamo testimoni e cronisti da oltre 17 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3