Fondazione Vodafone HACK, sfida per la Digital Health

di Fabrizio Castagnotto

I partecipanti si sfideranno per ideare un progetto in ambito Digital Health che sia innovativo, scalabile e tecnologico

 

Al via l’11 febbraio Fondazione Vodafone HACK, la maratona digitale organizzata all’insegna dell’inclusione sociale che si terrà al Vodafone Village. Una sfida lunga 12 ore in cui i partecipanti dovranno mettersi in gioco e ideare un progetto in ambito Digital Health altamente innovativo, scalabile e tecnologico. L’obiettivo è quello di supportare la Fondazione Vodafone nella realizzazione di un progetto che possa avere un alto impatto sociale favorendo l’inclusione e l’accessibilità in ambito salute.

Fondazione Vodafone Hack è gratuito e aperto a studenti e professionisti con competenze in almeno uno dei seguenti campi: UX-UI (UX designer, UI designer, visual designer, front end developer), Digital Marketing e Media (marketing specialist, brand designer), Sviluppatori e Project management.

Tutti coloro che hanno un profilo idoneo e vogliono mettersi alla prova potranno iscriversi fino al 9 febbraio attraverso il seguente link: https://www.vodafone.it/portal/Privati/fondazionehack

I partecipanti saranno accolti dall’intervento di Davide Dattoli (Co-Founder e CEO Talent Garden) che darà il via ai lavori. Alla fine della giornata verranno premiati i progetti i tre progetti più meritevoli secondo i seguenti parametri: innovazione, scalabilità, sostenibilità e contenuto tecnologico. In palio per i vincitori 5 laptop DELL Inspiron 5593.

La Fondazione Vodafone Italia Fondazione Vodafone Italia nasce nel 2002 a conferma dell’impegno di Vodafone per il Paese e si costituisce come struttura autonoma, completamente dedicata ad attività di servizio e di solidarietà sociale a favore della comunità e in particolare dei soggetti più svantaggiati.

Fondazione Vodafone Italia ha erogato circa 100 milioni di euro su un totale di oltre 455 progetti. Una presenza molto capillare di sostegno al territorio con il 41% dei fondi destinati a progetti nel Nord Italia, il 26% al Centro, il 22% al Sud ed il 11% ad Associazioni presenti su più sedi a livello nazionale

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3