ZTE, Wind Tre e Open Fiber hanno fatto la prima videochiamata 5G di tutto il Mediterraneo

di Fabrizio Castagnotto

Durante l’MWC di Barcellona, ZTE Corporation ha annunciato di aver realizzato una videochiamata su uno 5G smartphone in collaborazione con Wind Tre e Open Fiber.

La dimostrazione, conforme allo standard 3GPP R15, spiega il produttore, “ha mostrato  la leadership di ZTE come fornitore internazionale di soluzioni tecnologiche nel settore delle telecomunicazioni per le aziende e i consumatori di Internet mobile“.

Basato sulla rete 5G pilota già presente a L’Aquila, la videochiamata ha adottato le soluzioni 5G end-to-end di ZTE, tra cui RAN, core network, carrier e device.
Per mezzo di due smartphone ZTE 5G, la videochiamata è stata realizzata con successo tra Barcellona (​​dove oggi è terminato il Mobile World Congress, ndr) e L’Aquila, la città sede del Centro di ricerca e innovazione sul 5G di ZTE.

Come partner strategici, ZTE, Wind Tre e Open Fiber stanno conducendo test in 5G in collaborazione con l’Università dell’Aquila.
Tra il 2018 e il 2010, infatti, ZTE, Wind Tre e Open Fiber svilupperanno congiuntamente la prima rete 5G pre-commerciale in Europa.

In virtù delle sue prestazioni tecnologiche end-to-end, ZTE si impegna a creare reti premium intelligenti per gli operatori dell’era del 5G.
Ad oggi, ZTE ha collaborato allo sviluppo delle reti 5G con 30 operatori in tutto il mondo e ha lanciato prodotti commerciali 5G end-to-end, soddisfacendo pienamente le esigenze della prima ondata di implementazioni di rete 5G.

In futuro, ZTE continuerà a collaborare con i suoi partner per promuovere pienamente la tecnologia 5G e accelerare la sua commercializzazione a livello mondiale, fornendo agli utenti globali esperienze 5G avanzate.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3