La storia di uno spot in remoto: l’avventura di Fiorello, il cast e il mondo WINDTRE

di Martina Tortelli

Un nuovo spot televisivo è sempre una sfida impegnativa.

Oggi ancora di più“, ricorda WindTre sul proprio profilo LinkedIn (c’è anche Mondo3 su LinkedIn, seguici!) dove racconta la genesi dell’ultima pubblicità.

“16 persone in collegamento da 10 città diverse, 40 ore di call, 410 notifiche per il casting, scenografia e props.

Un regista, che diventa, scenografo, dop, e persino attore con sua moglie e suo figlio.

WINDTRE, Fiorello, l’agenzia, la casa di produzione, tutti insieme per realizzare un nuovo spot. Perché nessunadistanza ci poteva fermare.”

Nel video il backstage della grande operazione per portare on air il prodotto tra telefonate e coordinamento di una situazione complessa come quella che sta dietro a ogni spot.
Ancora più complessa da coordinare quando lo spot è da fare “in remoto” tra videochiamate e gestione delle immagini curate, a volte, dagli stessi protagonisti in video.

Sopra il risultato.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3