Wind parla russo

di Valerio Longhi

La notizia era nell’aria già da stamani, gli amici di WindWorld avevano pressoché ufficializzato quel che si è realizzato oggi pomeriggio.

Come numerose testate internazionali hanno già reso noto, l’operatore telefonico Vimpelcom e la Weather Investments guidata da Naguib Sawiris hanno annunciato l’accordo per la fusione dei rispettivi asset telefonici, Wind Italia compresa.

La rilevanza dell’operazione sui mercati finanziari e sulle TLC mondiali è notevole: la fusione infatti permette di creare quello che è, da oggi, il quinto gruppo assoluto delle telecomunicazioni a livello globale.

Di assoluto valore, infatti, i numeri complessivi del nuovo soggetto sul mercato: i russi di Vimpelcom, che diventeranno controllanti al 100% di Wind Italia e al 51,7% di Orascom Telecom, annunciano nella nota congiunta dei due gruppu che rimane al di fuori dell’affare Hellas Telecomunicazioni (che a sua volta controlla Wind Grecia).

Altre fonti danno come estranea all’accordo anche la telefonia UMTS in essere in Corea del Nord nonché la gestione dell’operatore mobile della “casa madre” in Egitto.

Il gruppo che nasce dalla fusione infine potrà vantare oltre 174 milioni di utenti mobili.

Commenta la news nel forum nella discussione dedicata: Wind diventa russa, accordo con Vimpelcom.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3