SMS per le sim Wind attivate a gennaio senza documenti a sistema

di Redazione

Nelle ultime ore i clienti che hanno attivato una SIM lo scorso gennaio 2019 e che presentano ancora delle cosiddette “anomalie documentali” (ad esempio non è presente a sistema copia del documento d’identità, ndr), stanno ricevendo un SMS che li invita a recarsi presso un qualsiasi punto vendita Wind per “normalizzare” i propri dati, pena la disattivazione del servizio.

Questo il test dell’SMS inviato ai clienti:
Gentile Cliente, è necessario aggiornare i dati relativi a questa SIM. Ti invitiamo pertanto a recarti presso un qualsiasi Negozio Wind  entro 15 giorni con un documento d’identità in corso di validità.
In caso di mancato riscontro entro i tempi indicati, Wind Tre dovrà provvedere suo malgrado alla sospensione del servizio fino all’avvenuta regolarizzazione.

Per trovare il negozio Wind più vicino puoi consultare la sezione dedicata di wind.it .

Grazie per la collaborazione.”

Risolvere il tutto è semplice: basta presentare al negoziante un documento di identità in corso di validità.

Attenzione: se non si “normalizzerà” la propria situazione, la SIM sarà prima sospesa e poi disattivata.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3