Condizioni Generali di Contratto: H3G definisce l’uso “improprio”

di Massimo Venturini

Da diverso tempo 3 Italia ha introdotto alcune limitazioni di utilizzo nelle condizioni dei piani tariffari (sia prepagati che in abbonamento) commercializzati. E’ accaduto anche con la nuova offerta Power dello scorso 29 marzo della quale ci siamo già occupati.

Le limitazioni ormai note ai clienti 3 sono le seguenti:

  • il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile verso un singolo operatore, non 3, deve essere inferiore al 60% del traffico totale uscente;
  • il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile verso il complesso degli operatori, non 3, deve essere inferiore all’80% del traffico totale uscente;
  • il totale mensile dei minuti di Chiamate ricevute dal complesso degli operatori, non 3, deve essere superiore al 10% dei minuti totali di Chiamate effettuate nel mese;
  • il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile effettuato e/o ricevuto in Roaming Nazionale deve essere inferiore al 70% del traffico totale uscente e/o entrante.

Con l’entrata in vigore, dallo scorso 29 marzo, dei nuovi piani all-inclusive “Power 800“,”Power 1600” e “Power 3000” sono state in realtà ritoccate anche le Condizioni Generali di Contratto di base per tutti i nuovi attivati.
L’articolo 18.3 è stato infatti integrato con una rilevante novità ad oggi ancora mai emersa: il gestore definisce i parametri di “uso improprio” da parte del cliente e che possono comportare la sospensione/disattivazione dell’utenza. Si tratta di parametri di base che si applicano a tutti i nuovi attivati dal 29 marzo scorso indipendentemente dal piano tariffario.
Riportiamo l’articolo 18.3 evidenziando  la nuova integrazione:

“3” si riserva, inoltre, la facoltà di sospendere, in tutto o in parte, i Servizi UMTS e/o i Servizi Televisivi, con un preavviso, anche mediante SMS, di almeno 12 (dodici) ore o, nelle ipotesi di cui agli artt. 12.8, 12.9 e 12.10, anche senza preavviso, in caso di inottemperanza del Cliente anche ad uno solo degli impegni di cui agli artt. 6.3, 6.4, 6.5, 7.5, 11.5, 12.1, 12.2, 12.3, 13.4, 15.1, 15.9, 15.10, 17.2, 17.5 e 19.1, delle Condizioni Generali di Contratto e in ogni altro caso di uso improprio o illegittimo dei Servizi UMTS e/o dei Servizi Televisivi da parte del Cliente ovvero in caso di morosità da parte del Cliente.

E’ considerato un uso improprio dei Servizi UMTS da parte del Cliente anche quello che supera i limiti ragionevoli derivanti da un utilizzo a scopo personale del Terminale o Videofonino®, così determinati: 160 minuti di traffico uscente voce o 200 SMS uscenti giornalieri, 1250 minuti di traffico uscente voce o 2000 SMS uscenti mensili, 80% di traffico vocale uscente giornaliero verso numerazioni “3” rispetto al totale del traffico vocale uscente giornaliero, rapporto tra traffico voce e SMS giornaliero uscente complessivo e traffico voce e SMS giornaliero entrante complessivo non superiore a 4.

“3” si riserva, altresì, la medesima facoltà in caso di manomissione, di alterazione o di intervento sui sistemi o sulle reti utilizzati da “3” sulle configurazioni (i.e. software, hardware) relative alle modalità di accesso alla rete e/o alle modalità di utilizzo dei Servizi UMTS e dei Servizi Televisivi, così come predisposte da “3” all’atto della sottoscrizione del contratto, effettuate da parte del Cliente o di terzi non autorizzati da “3” stessa, nonché in caso di malfunzionamento dei sistemi e delle reti utilizzati dal Cliente per accedere ai Servizi UMTS e/o ai Servizi Televisivi, ove giustificato da esigenze tecniche od organizzative della stessa “3”.

Vi invitiamo a discuterne come sempre nel nostro forum.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3