FASTWEB Logo

Fastweb, crescita guidata da infrastrutture e innovazione nel primo trimestre 2024

di Redazione

In crescita i clienti (+2%), i ricavi (+6%) e margini (+2%).
Ottime le performance del mobile e dei segmenti Enterprise e Wholesale grazie al controllo end to end delle reti e innovazione

Anche nel primo trimestre dell’anno Fastweb registra numeri in progressione grazie in particolare alle performance del mobile e dei segmenti Wholesale ed Enterprise. A sostenere la crescita una solida strategia aziendale basata sul controllo delle infrastrutture di rete – messe a disposizione anche di operatori terzi e di nuovi entranti nel mercato – e lo sviluppo di soluzioni a valore aggiunto per le aziende e le PA che fanno leva sul Cloud, il 5G e i servizi di cyber security.

Annunciato nelle scorse settimane anche l’ingresso nel mercato dell’energia destinato a sostenere la strategia di crescita dell’azienda nel segmento consumer per i prossimi anni.

Nei primi tre mesi dell’anno la società ha acquisito 155.000 nuovi clienti complessivi nei segmenti dei servizi di accesso fisso, mobile e wholesale, pari ad un incremento del 2% rispetto alla base clienti a fine 2023. Il numero dei clienti del mercato fisso (retail e wholesale) è cresciuto del 4,5% a 3,3 milioni di clienti.

Al 31 marzo 2024 i ricavi totali di Fastweb si attestano a 658 milioni di euro, in aumento del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In crescita anche l’EBITDA complessivo che raggiunge quota 192 milioni di euro, con un aumento del 2% rispetto al primo trimestre 2023 mentre l’EBITDA inclusivo dei costi di locazione (EBITDAaL) si attesta a 179 milioni di euro, in crescita del 2%.

Con 2.325.000 clienti che al 31 marzo 2024 hanno attivato un servizio di connettività a banda ultralarga Fastweb conferma il proprio impegno per la rapida migrazione dei propri clienti sulla migliore tecnologia disponibile. Circa il 90% dei clienti (+3 p.p. rispetto al primo trimestre del 2023) usufruisce di una connessione a banda ultralarga con performance da 100 Mbps fino a 2,5 Gigabit. Grazie ai continui investimenti sull’infrastruttura di rete fissa Fastweb raggiunge il 94% delle famiglie e delle imprese sul territorio nazionale con connettività a banda ultralarga, di cui ben il 38% (+5 p.p. rispetto al 31 marzo 2023) beneficia di collegamenti ultraveloci in fibra in modalità Fiber to the Home (FTTH).

Continua la crescita a doppia cifra del segmento mobile, anche grazie all’accordo di distribuzione siglato nei mesi scorsi con un operatore nazionale. La customer base si attesta a 3.611.000 SIM attive, in aumento del 12% rispetto al primo trimestre 2023.
La percentuale di clienti “convergenti” che adottano servizi mobili assieme a quelli fissi si attesta al 43% (+ 2 p.p. rispetto allo stesso periodo del 2023) della customer base. In progressivo aumento anche la copertura 5G sul territorio grazie alla rete mobile di quinta generazione che a fine marzo supera il 73% (+ 6p.p. rispetto al 31 marzo 2023) della popolazione nazionale. Nei primi tre mesi dell’anno la Business Unit Consumer ha totalizzato ricavi per 288 milioni di euro.

Ottime le performance anche della Business Unit Enterprise che registra nel primo trimestre dell’anno ricavi per 284 milioni di euro (+9% rispetto al primo trimestre 2023) grazie all’eccellenza delle infrastrutture, del servizio mobile 5G, delle soluzioni avanzate Cloud e di Edge Computing e di sicurezza informatica che Fastweb mette a disposizione di aziende e PA per accompagnarle nel loro percorso di digital transformation.

In straordinaria crescita i numeri della divisione Wholesale, sempre più centrale all’interno della strategia della società, con ricavi pari a 86 milioni, in aumento del +18% rispetto ai primi tre mesi del 2023. Il numero di linee a banda ultralarga fornite agli altri operatori nazionali sale a 720.000, segnando un +45% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Anche per i primi tre mesi del 2024 Fastweb conferma il proprio primato negli investimenti che raggiungono quota 157 milioni di euro, un importo pari al 24% dei ricavi, e indirizzati principalmente allo sviluppo di reti ultra-performanti per la digitalizzazione del Paese, di servizi a valore aggiunto basati su Cloud, 5G, servizi di cyber security e di soluzioni di Gen AI. Grazie al supercomputer NIVIDIA acquisito nei mesi scorsi, Fastweb sarà in grado di mettere a disposizione di aziende e PA elevatissime capacità computazionali all’interno del proprio ambiente Cloud per lo sviluppo di servizi ed applicazioni di AI e Gen AI e lo utilizzerà per sviluppare ed implementare il primo modello linguistico (LLM) allenato nativamente in lingua italiana. Il recente accordo con Eolo per l’utilizzo sinergico delle frequenze millimetriche e delle infrastrutture FWA consentirà, inoltre, di accelerare la copertura delle aree bianche con connettività fino ad 1 Gb/s realizzando la più estesa rete 5G FWA del paese.

Anche nel primo trimestre dell’anno prosegue l’impegno di Fastweb sul fronte della sostenibilità sociale e per la più ampia diffusione delle competenze digitali attraverso Fastweb Digital Academy con circa 410.000 partecipanti ai suoi corsi di formazione gratuiti, di cui 92.000 nei primi mesi del 2024. Fastweb, inoltre, conferma il suo impegno per il contrasto ai cambiamenti climatici con l’ambizioso obiettivo del gruppo Swisscom di diventare Net Zero Carbon nel 2035.