Ritardi nelle MNP: iliad chiede mezzo miliardo di euro di danni a Vodafone

di Martina Tortelli

Iliad in Tribunale contro Vodafone: chiede 500 milioni. Nel mirino la portabilità“, titola il Sole 24 Ore.

L’ultimo gestore sul mercato italiano (penultimo dopo la licenza a Fastweb Mobile, ndr) ha deciso di denunciare Vodafone per la gestione delle MNP. Tema sempre caldo per i nuovi entrati nella telefonia, si ripresenta come problema anche in casa iliad.

Come spiega il quotidiano finanziario, il gruppo Iliad, secondo quanto risulta a Radiocor, ha fatto ricorso al Tribunale civile di Milano chiedendo a Vodafone Italia circa 500 milioni di danni per presunte condotte illecite avvenute nel periodo luglio-settembre del 2018.

Il tema è quello ritardi nella portabilità tra gestione ed evasione delle stesse da Vodafone verso il nuovo operatore.
Oltre alla condotta dei ritardi nella portabilità, il Sole 24 Ore informa che “Iliad denuncia al giudice civile anche comunicazioni ingannevoli da parte di Vodafone dirette a pubblicizzare alcune offerte dirette soprattutto ai clienti Iliad.

In questi casi Iliad punta il dito sulla scarsa trasparenza dei processi di winback, ovvero dei tentativi di Vodafone di riprendere i clienti passati al nuovo operatore”.

Viene riportata anche la voce Vodafone che, in sintesi, afferma che «è una iniziativa totalmente strumentale nel merito e priva di ogni fondamento. Siamo sereni sulla correttezza del nostro operato che difenderemo nelle sedi opportune».

La notizia sul Sole 24 Ore.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3