Mappatura 2021 delle reti mobili 4G e 5G: al via la consultazione degli operatori

di Andrea Trapani

I riscontri entro il 26 luglio 2021

È stato pubblicato sul sito istituzionale di Infratel Italia e sulla piattaforma BUL – nella sezione dedicata alle Consultazioni – l’avviso, con lettera agli operatori mobili in possesso di autorizzazione generale di cui al decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 e s.m.i.

Infratel Italia, su incarico del Ministero dello Sviluppo economico, svilupperà la mappatura particolareggiata della copertura del territorio nazionale con reti mobili in tecnologia 4G e 5G, in linea con quanto previsto ai paragrafi 51, 63 e 78 degli “Orientamenti dell’unione Europea relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga” (2013C-25/01) (“Orientamenti”) e dai paragrafi 74 e seguenti del “Guiding template: Measures to support the deployment and take-up of fixed and mobile very high capacity networks, including 5G and fibre networks Template”.

Antenne su Monte Secchieta (Toscana)

Antenne su Monte Secchieta (Toscana)

La mappatura riguarda l’intero territorio nazionale ed ha lo scopo di verificare quali sono le aree già coperte da reti mobili 4G e 5G o che lo saranno in base ai piani di copertura degli operatori nel quinquennio di riferimento (2021-2026), evidenziandone le caratteristiche anche in termini di backhauling delle stazioni radio base.


In attuazione alla “Strategia italiana per la banda ultralarga”, approvata il 25 maggio 2021, nell’ambito del “Piano di ripresa e resilienza” presentato nella riunione del Consiglio dei Ministri il 29 aprile 2021, sulla base degli esiti della mappatura 2021 potranno essere pianificati nuovi interventi pubblici previsti dal Piano “Italia 5G”.

I piani dichiarati dagli operatori dovranno essere chiaramente riferibili a decisioni strategiche ed esecutive, adottate dai competenti organi di indirizzo e gestione degli operatori, e indicare anche le coperture di rete attuali.

Gli operatori interessati, cui verranno rivolte le comunicazioni individuali, dovranno seguire tutte le indicazioni contenute nell’avviso ricevuto e riportato nella sezione ‘Consultazioni’ del sito istituzionale di Infratel Italia e del sito bandaultralarga.italia.it .

Il 26 luglio 2021 scade il termine per la presentazione dei piani degli operatori.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3