La Cellular Intelligence di Cradlepoint semplifica la gestione e il controllo delle wireless WAN basate su 4G LTE e 5G

di Andrea Trapani

La Cellular Intelligence offre una wireless WAN di livello enterprise e, grazie all’integrazione con Ericsson, consente la gestione delle SIM 

Alla vigilia del Mobile World Congress di Barcellona, Cradlepoint, azienda leader nel mondo in soluzioni wireless edge 4G LTE e 5G gestite dal cloud, presenta la Cellular Intelligence, una serie di nuove funzionalità software-based che rilevano, orchestrano e ottimizzano in modo univoco connessioni, piani dati e traffico nelle implementazioni di connettività cellulare.

Come funziona la Cellular Intelligence di Cradlepoint

La Cellular Intelligence comprende la gestione delle SIM basata sull’integrazione di IoT Accelerator di Ericsson con NetCloud di Cradlepoint e altri database. I clienti, a partire da oggi, potranno attivare e gestire router cellulari, SIM e piani dati da un unico pannello di controllo. La nuova estensione di Cellular Intelligence conferma l’impegno di Cradlepoint nel fornire alle aziende la libertà di connettere con semplicità persone, luoghi e oggetti, ovunque.

I responsabili IT avranno bisogno di nuovi strumenti per affrontare la richiesta sempre maggiore di connessione cellulare, in un contesto di rapida crescita delle wireless WAN. A fronte del tasso crescente di adozione del 5G, infatti, IDC stima che entro il 2024 il “wireless first” guiderà la wide area connectivity, portando realtà enterprise, industrie e aziende pubbliche ad accelerare i propri investimenti del 65% per sgravare di complessità le operations*. Con l’aumento della domanda di connettività cellulare, la Cellular Intelligence offrirà alle aziende gli strumenti indispensabili per gestire la richiesta di connettività cellulare attraverso funzionalità avanzate di management e controllo.

“Le funzionalità di Cellular Intelligence di Cradlepoint sono inestimabili per le aziende nostre clienti, dal retail all’hospitality, che potranno trarre grandi benefici dall’agilità e dal time to service delle wireless WAN”, commenta John Moss, Founder & Chief Executive Officer di KFP, provider IT leader in Europa nei settori Retail e Hospitality e support partner di Cradlepoint. “Grazie agli insight forniti da NetCloud, che ora si estendono anche alle SIM e ai piani dati, disponiamo degli strumenti di cui abbiamo bisogno per fornire ai nostri clienti soluzioni 5G innovative, che consentiranno loro di prevenire costi potenzialmente eccessivi in termini di piani dati e offrire un’in store customer experience eccezionale a tutti i propri clienti”.

Sfruttando l’esperienza decennale di Cradlepoint nell’abilitare la connettività 4G LTE e 5G di livello enterprise, la Cellular Intelligence è stata completamente integrata nel portafoglio Cradlepoint per fornire ai team IT le capacità di gestione, controllo e sicurezza di cui hanno bisogno, tra cui:

  • Statistiche in tempo reale, health dashboard e cellular data breakout (per operatore, tipologia di connettività e di rete, come 5G mmWave rispetto a sub-6Ghz), che aumentano la visibilità e il controllo dei servizi cellulari;
  • Gestione integrata delle SIM, per una maggiore tranquillità, grazie ad una visibilità centralizzata e puntuale dei consumi e al controllo dei piani dati in relazione alla Wireless WAN;
  • Mappatura del segnale cellulare, che consente alle organizzazioni, come i servizi di emergenza e pubblica sicurezza, di mappare e visualizzare la ricezione cellulare sui diversi percorsi;
  • Funzionalità modem software-driven, che ottimizzano la connettività tra più modem e carrier;
  • Funzionalità SD-WAN innovative ed ottimizzate per la connettività cellulare, che abilitano policy di gestione del traffico basate sulle applicazioni e sulle condizioni della WAN in tempo reale, garantendo la qualità dell’experience;
  • Visibilità, reportistica e controlli fino allo strato applicativo, che offrono agli amministratori della rete visibilità sulle prestazioni delle loro applicazioni, in modo che possano facilmente intraprendere azioni correttive laddove necessario;
  • Controllo del failover application-based, che consente alle organizzazioni IT di controllare esattamente quali applicazioni e funzioni utilizzano una connettività cellulare di failover, dando ad esempio all’IT la possibilità di sospendere l’accesso al guest Wi-Fi nei casi di failover;
  • Protocollo di gestione sicura ed efficiente, con diagnostica approfondita, alert e data log, per semplificare la risoluzione dei problemi senza influire sui piani dati dei clienti.

“Siamo entrati ufficialmente in un mondo guidato dal 5G, nel quale i team IT dovranno affrontare le complessità della gestione e del controllo delle reti wireless WAN distribuite”, ha affermato Donna Johnson, Senior Vice President of Marketing di Cradlepoint. “L’intelligenza cellulare, che è incorporata in tutto ciò che fa Cradlepoint, semplifica l’implementazione delle reti cellulari con una connettività più controllabile nel tempo, insights più approfonditi e un contenimento dei costi più accurato. Va ben oltre l’aggiunta di un modem standard a un router e offre agli amministratori di rete gli strumenti di cui hanno bisogno per proteggere, gestire e controllare una wireless WAN distribuita su larga scala”.

Una delle più recenti funzionalità di Cellular Intelligence, il SIM Management, si basa sull’integrazione con la piattaforma IoT Accelerator di Ericsson. I provider di servizi di comunicazione (CSP) e gli altri partner di Canale che utilizzano IoT Accelerator saranno ora in grado di fornire ai clienti la capacità di visualizzare, attivare e modificare in tempo reale i piani dati cellulari per i loro dispositivi Cradlepoint. L’azienda prevede ulteriori integrazioni con i database di aggregazione delle SIM, per fornire una visibilità più ampia sui piani dati di tutti i carrier globali. Grazie a queste integrazioni, solo Cradlepoint Cellular Intelligence è ora in grado di fornire funzionalità di SIM management in tempo reale.

“Cradlepoint, insieme a Ericsson IoT, ha esteso il SIM management al portafoglio di router e adapter cellular-enabled di Cradlepoint, per casi d’uso che riguardano siti fissi, trasporti e IoT”, ha affermato Kyle Okamoto, General Manager of IoT di Ericsson. “Ora, qualsiasi componente dell’ecosistema che utilizza la piattaforma Ericsson IoT Accelerator può estendere la funzionalità di SIM management ai dispositivi Cradlepoint, supportando i nostri partner globali nella differenziazione dei servizi e offrendo ai clienti enterprise un altro potente strumento per aiutarli a gestire costi e prestazioni dei loro deployment Wireless WAN”.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3