L’estensione dell’architettura NetCloud punto di incontro tra 5G, SD-WAN e Zero Trust

di Andrea Trapani

Le aziende che scelgono il wireless per la connettività WAN beneficiano di  un’avanzata SD-WAN e di una sicurezza progettate per il wireless, oltre a massima scalabilità e semplicità di deployment

Cradlepoint, azienda leader nel mondo in soluzioni di connettività wireless 5G e LTE gestite dal cloud, presenta NetCloud Exchange, l’estensione architetturale della sua soluzione NetCloud, che aiuta le organizzazioni IT a trasformare il business e a massimizzare l’esperienza 5G con avanzate funzionalità SD-WAN e Zero Trust.

NetCloud Exchange è una soluzione intuitiva e nativamente cloud, policy-driven e costruita su principi zero-trust, che offre molteplici servizi SD-WAN e di sicurezza.

La trasformazione del business porta a una sempre maggiore adozione del cloud, delle soluzioni di mobilità e dell’IoT. In questo contesto le architetture WAN tradizionali mostrano spesso limiti e rigidità nel collegare in modo sicuro sedi aziendali distribuite sul territorio, veicoli, dipendenti che lavorano da remoto e dispositivi. Il 5G si sta rapidamente dimostrando un asset essenziale per l’infrastruttura WAN, capace di guidarne l’espansione e l’evoluzione. Tuttavia, questo nuovo scenario comporta superfici di attacco più estese, pattern di traffico cloud-driven e un numero sempre maggiore di endpoint connessi.

“Oggi la maggior parte delle soluzioni di networking è progettata per deployment via cavo”, commenta Todd Krautkremer, Chief Marketing Officer di Cradlepoint. “Con l’estensione di NetCloud Exchange, NetCloud offre nuovi servizi 5G e security-first che supportano la trasformazione della WAN aziendale, tra cui connettività sicura end-to-end, SD-WAN ibrida e networking Zero Trust, il tutto gestito da un unico pannello di controllo”.

I nuovi servizi NetCloud, forniti dall’estensione NetCloud Exchange, sono:


  • Secure Connect: un servizio 5G/LTE agile e simile a una VPN che consente, in tre semplici passaggi, connessioni end-to-end sicure per migliaia di sedi. Secure Connect supera le complessità operative delle VPN tradizionali grazie all’orchestrazione automatizzata dei tunnel, a un’efficiente crittografia, al routing name-based e alla gestione semplificata degli indirizzi IP. NetCloud Exchange Secure Connect utilizza i principi Zero Trust, che comprendono cloaking degli indirizzi IP e no default network access, cambiando così il paradigma delle VPN tradizionali: non più dalla connessione alla messa in sicurezza, ma dalla sicurezza alla connessione.
  • Advanced SD-WAN: un servizio presto disponibile che estende le attuali capacità SD-WAN di Cradlepoint aggiungendo il supporto end-to-end e l’ottimizzazione avanzata delle applicazioni. Questo servizio offrirà funzionalità avanzate come network slicing 5G, configurazione semplificata su larga scala, maggiore integrazione cloud, gestione del traffico ancora più resiliente e flessibile, terminazioni dei data center privati e in cloud scalabili e resilienti.
  • Zero Trust Network Access: un servizio presto disponibile e semplice da implementare, che utilizza policy flessibili e fine-grained, basate su utenti, siti, applicazioni e risorse, che controlla l’accesso alla rete sulla base di identità, contesto e attributi 5G.

Tutti i servizi sono erogati utilizzando NetCloud Exchange Service Gateway, una soluzione scalabile, resiliente e software-based per data center privati e cloud, che aggrega connessioni da remoto, fornisce visibilità flow-level e agisce come punto di policy-enforcement per i servizi supportati.

“Il processo di digital transformation avanza in modo sempre più rapido e i team IT devono far evolvere le modalità di gestione dell’edge di rete”, dichiara Rohit Mehra, Group Vice President, Network and Telecom Infrastructure di IDC. “L’innovazione di Cradlepoint nella Wireless WAN consente alle organizzazioni di realizzare deployment 5G con le funzioni di gestione e sicurezza di cui hanno bisogno per garantire la sua piena scalabilità”.

NetCloud Exchange Secure Connect e NetCloud Exchange Service Gateway sono già disponibili, mentre le altre soluzioni lo saranno nel quarto trimestre del 2022.