Orange e T-Mobile si uniscono per diventare il primo gestore britannico

di Andrea Trapani

Notizia da prima pagina che scavalca tutti i confini nazionali ed europei. La fusione tra le filiali del Regno Unito di T-Mobile e Orange è di quelle importanti, uno di quegli avvenimenti che lasciano sicuramente il segno in tutte le TLC continentali.

regnounitoSoprattutto in Italia considerando che gli albori di Wind hanno alle spalle proprie le esperienze di Deutsche Telekom e France Telecom, “case madri” dei due operatori Oltremanica.

Senza pensare poi alle varie voci di fusione che hanno riguardato lo stesso gestore in mano a Sawiris e H3G. Intanto la stessa filiale britannica del Gruppo guidato da Hutchinson Whampoa, 3UK, aspetterà le prossime mosse su MBNL, la società di condivisione dei siti già in essere con la stessa T-Mobile UK.Quello che sta per accadere nelle stanze di Londra è comunque una svolta epocale per la clientela di telefonia mobile: quella che sta per nascere infatti è una joint venture paritetica, che diventerà il principale operatore di telefonia mobile di tutto il Regno Unito. Una fusione che avrà sicure ripercussioni anche nelle tariffe finali le quali potrebbero rinascere ex novo per tutti i 28,4 milioni clienti. Comunque ad oggi la notizia è che entrambe le società hanno comunicato di aver avviato negoziati in esclusiva per arrivare a un merge quanto prima, anche se sicuramente l’Ofcom (l’autorità nazionale britannica, ndr) vorrà esprimere un proprio parere.

Accadrà qualcosa di simile nella nostra penisola? E’ impossibile dirlo, sicuramente le voci intorno a simili manovre per 3 Italia sono pressoché all’ordine del giorno.

Commenta la notizia sul nostro forum dedicato agli operatori esteri e la telefonia nel Mondo

| via Telegraph | T-Mobile and Orange to create Britain’s biggest mobile phone operator

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3