Il 4G parte dalla Germania, al via la prima asta LTE

di Valerio Longhi

I risultati dell’asta dovrebbero arrivare a giorni. Sarà comunque questione di giorni che la prima asta organizzata da uno Stato in Europa sulle future frequenze 4G darà i primi responsi che, come in passato, probabilmente condizioneranno i successivi interventi in tal senso.

L’attesa per quel che si riuscirà ad ottenere dai gestore è alta.

Le sperimentazioni LTE, già partite in Scandinavia, sembrano quindi dare sicurezza anche per un lancio commerciale.

Non è un caso che si parta dalla Germania dove il passaggio della TV allo standard DVB-T ha liberato da diversi mesi lo spettro necessario per accelerare sulla prossima generazione della telefonia mobile.

Le segnalazioni dell’asta fanno vedere comunque un clima più disteso rispetto al passato. Il governo pensa di incassare meno del passato, i grandi incassi dell’UMTS sembrano lontani. Partecipano all’assegnazione delle frequenze alcuni tra i maggiori gruppi internazionali: T-Mobile (gruppo Deutsche Telekom), Vodafone Germania, E-Plus, (gruppo olandese KPN) e O2 (gruppo spagnolo Telefonica).

Meno lontano è però l’avvento di una tecnologia che potrebbe rivoluzionare, più di quanto non abbia fatto già lo stesso 3G, il concetto di internet mobile.

| via Web Welt

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3