Asta 4G: Hutchison Whampoa conferma i propri investimenti nel Regno Unito

di Valerio Longhi

Hutchison Whampoa conferma la propria volontà di continuare ad investire nel Regno Unito. La risposta è stata sollecitata da un nuovo dibattito apertosi al di là della Manica.

Dopo i rumors sul possibile accordo per una rete LTE condivisa, la casa madre con sede ad Honk Kong ha respinto l’idea che possa tirarsi fuori dal Regno Unito se non avesse ottenuto una fetta dello spettro in palio nella prossima asta 4G.

A lanciare la possibilità “The Sunday Times” che, domenica, aveva affermato che il Gruppo 3 avrebbe potuto potenzialmente uscire dal mercato britannico delle telecomunicazioni se non fosse stato assicurata alla società una qualche protezione durante l’asta.

Ieri è arrivata comunque la smentita da HW,  “la voce era totalmente falsa e priva di fondamento” è stato in sintesi il commento dal gestore 3UK. Un portavoce ha ricordato, infatti, come “Hutchison Whampoa sia il più grande investitore asiatico nel Regno Unito ed è felice per i suoi investimenti in corso nel Paese“.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3