Hutchison Whampoa tra espansioni e attese estenuanti: il caso 3 Austria

di Andrea Trapani

Hutchison Whampoa non si tira indietro: un pezzo rilanciato da MBB indica come il Gruppo 3 continuerà ad attivarsi in modo aggressivo per acquisire rivali in Europa, ma ha avvertito allo stesso tempo che potrebbe abbandonare l’accordo raggiunto in Austria se i regolatori studiassero l’affare con Orange per troppo tempo.

Se mai ci sarà un consolidamento da fare, allora siamo il consolidatore, non il consolidato” ha detto Canning Fok, Direttore Generale del Gruppo, a Vienna.

In Austria, lo ricordiamo, è in corso il tentativo di fondere 3 Austria con la rivale arancione, un accordo  dal valore di 1,3 miliardi di euro. L’accordo ridurrebbe il numero di operatori sul mercato, da quattro a tre, oltre a permettere la creazione di un nuovo gestore concorrente molto forte per i due “dominant” A1 Telekom a e  T-Mobile.

La Commissione europea ha aperto un fascicolo antitrust nel mese di luglio. Fok ha anticipato che Hutchison chiederà un riesame giudiziario se la transazione venisse bloccata e che non disposti ad aspettare per un tempo illimitato. “Più lungo sarà il processo, più debole sarà l’affare“, in sintesi.

Inoltre ha aggiunto che 3 Austria era disposta a lasciare che altre imprese potessero accedere alla sua rete come MVNO, al fine di garantire una  concorrenza maggiore sul mercato.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3