5G Lab by HPE per accelerare l’adozione di soluzioni 5G open e multivendor

di Valerio Longhi

Gli standard 5G sono stati progettati in modo che le telco possano costruire le loro reti 5G con piattaforme open e cloud-native, che utilizzano componenti software e hardware modulari di diversi fornitori, consentendo loro di implementare nuovi servizi 5G in modo più veloce, più sicuro e più flessibile. Tuttavia, questo rappresenta un grande cambiamento in un mercato che in precedenza si affidava a sistemi proprietari integrati verticalmente. Al fine di accogliere questo cambiamento con fiducia e sicurezza, le telco cercano di lavorare con partner fidati e collaudati, in grado di dimostrare prestazioni e interoperabilità in un ambiente di test live e in real time.

In questa ottica Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha presentato oggi l’HPE 5G Lab, un ambiente di test e sviluppo in cui telco e partner possono validare e integrare soluzioni di rete 5G. Utilizzando l’HPE 5G Lab, le telco possono velocizzare l’adozione del 5G e accedere più velocemente ai nuovi ricavi grazie all’esperienza diretta con le ultime innovazioni 5G in un ambiente di test live.

L’HPE 5G Lab ha già ottenuto il supporto dei principali leader del settore, tra cui Affirmed Networks, Casa Systems, Intel, Metaswitch, Openet e Red Hat.

“I governi e gli operatori telco di tutto il mondo stanno cercando di disegnare tecnologie 5G aperte come un’opportunità per allontanarsi da una serie di fornitori che hanno sollevato preoccupazioni fondamentali in materia di sicurezza, resilienza e diversificazione del mercato”, ha dichiarato Phil Mottram, vice president e general manager della Communications and Media Solutions presso HPE.

“Tuttavia, nonostante le molteplici implementazioni di successo, persistono ancora dubbi sulla capacità delle tecnologie 5G open di sostituire realmente il vecchio modo di costruire reti. Con il lancio dell’HPE 5G Lab, le telco, i solution vendor e gli stakeholder nazionali possono testare con fiducia nuove soluzioni innovative e garantire che siano pronte per una più ampia adozione”.

Adottando un approccio open, le telco hanno ora la flessibilità di lavorare praticamente con qualsiasi fornitore di software indipendente (ISV) o con i migliori solution provider per creare soluzioni di rete su misura sintonizzate su specifiche verticali e casi d’uso. L’HPE 5G Lab incoraggia le telco, i fornitori e i platform provider a riunirsi per testare, documentare e convalidare le loro tecnologie come un’unica soluzione integrata.

Il focus iniziale del laboratorio HPE 5G Lab sarà quello di portare grande innovazione alla componente core della rete mobile, precedentemente considerata come un unico monolitico. Per realizzare appieno i benefici e la potenza del 5G, le implementazioni iniziali delle reti di accesso radio 5G, che attualmente utilizzano un’infrastruttura core 4G, devono migrare verso un core 5G standalone. Ciò consentirà la gestione olistica, la condivisione dei dati e la suddivisione in reti 5G virtuali con caratteristiche e utilizzo dedicato. L’HPE 5G Core Stack è veramente aperto, consentendo alle telco di scambiare le network function (NF) secondo le necessità e quindi di rimanere agili e in vantaggio rispetto alla concorrenza. L’HPE 5G Lab consente alle telco di testare e convalidare più NF di diversi fornitori, affidandosi ad HPE per l’integrazione con l’HPE 5G Core Stack.

L’HPE 5G Lab, situato a Fort Collins, Colorado, è disponibile in tutto il mondo per i clienti e i partner HPE tramite accesso remoto e comprende la fornitura di personale per la gestione e il funzionamento dell’ambiente del laboratorio, nonché l’assistenza per l’integrazione e i test. Il laboratorio si basa sulle soluzioni del portafoglio HPE 5G e includerà diversi prodotti e soluzioni relative al 5G:

  • HPE 5G Core Stack – comprese le funzioni di rete 5G di HPE e dei nostri partner, HPE Shared Data Environment (SDE) e il livello di orchestrazione
  • HPE Telco Cloud – inclusi server industry-standard, componenti di storage e di rete per eseguire la rete 5G, insieme al software della piattaforma cloud e container come HPE Ezmeral Container Platform, RedHat OpenShift, RedHat OpenStack e VMware Tanzu
  • HPE Telco Blueprints per Core e Edge – inclusi l’infrastruttura e gli stack VM, che supportano sia soluzioni di terze parti sia soluzioni HPE come HPE 5G Core Stack e l’HPE Edge Orchestrator
  • Apparecchiature di rete HPE/Aruba che supportano servizi di rete per l’integrazione di protocolli aziendali come Wi-Fi 6 e il 5G stesso

Per accedere all’HPE 5G Lab e ottenere la convalida con l’HPE 5G Core Stack, gli ISV devono prima di tutto aderire al programma HPE Partner Ready. Ciò consentirà loro di dimostrare la conformità agli standard 3GPP e di beneficiare del crescente ecosistema 5G di HPE, che comprende la forza vendita globale di HPE, il supporto go-to-market e modelli di consumo di tali risorse che sono innovativi attraverso HPE GreenLake e HPE Financial Services.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3