Huawei (logo)

Il 5G di Huawei supera il test NESAS di GSMA per la sicurezza delle apparecchiature di rete

di Redazione

La notizia è di fine agosto ma è ancora attuale.

Le apparecchiature di rete wireless e core 5G di Huawei (5G RAN gNodeB, 5G Core UDG, UDM, UNC, UPCF e LTE eNodeB) hanno superato il test Network Equipment Security Assurance Scheme (NESAS) di GSMA.

Lo schema NESAS ha l’obiettivo di aumentare la fiducia del settore nelle apparecchiature di rete usate dagli operatori di telecomunicazione. Rappresenta una scelta pratica per tutti i mercati, inoltre aiuta a promuovere lo sviluppo omogeneo e trasparente delle telecomunicazioni.

Il test NESAS valuta la sicurezza informatica a partire da uno standard definito congiuntamente da GSMA, 3GPP e i principali operatori, fornitori, partner e regolatori globali.


Il test è in grado di fornire un quadro di garanzia della sicurezza a livello dell’intero settore della telefonia mobile. Si tratta di uno schema attraverso il quale i fornitori di apparecchiature di rete sottopongono i loro processi di sviluppo del prodotto a un controllo di sicurezza completo. I report delle analisi indipendenti NESAS sono disponibili al seguente link: https://www.gsma.com/security/nesas-participating-vendors/

Il NESAS garantisce che le apparecchiature soddisfino i requisiti di sicurezza e affidabilità della rete 5G e, grazie al proprio processo di valutazione integrato, evita valutazioni frammentate, migliorando al contempo la trasparenza dei livelli di protezione della sicurezza nel settore attraverso risultati visibili e misurabili. Il test copre 20 categorie di valutazione, definendo i requisiti di sicurezza e un quadro di valutazione dello sviluppo di un prodotto 5G e i relativi processi del suo ciclo di vita. Inoltre utilizza precedenti casi di test sulla sicurezza eseguiti da 3GPP per valutare al meglio le apparecchiature in esame. Nell’era del 5G, il NESAS fornisce una valutazione della sicurezza informatica standardizzata ed efficace e consente al settore delle comunicazioni di garantire un servizio equo e trasparente.

“La valutazione è anche un valido riferimento per le parti interessate, come operatori, fornitori di apparecchiature, autorità di regolamentazione e fornitori di servizi applicativi. Huawei si è sempre concentrata sulla sicurezza informatica basata sulla tecnologia. Siamo lieti di supportare e collaborare attivamente ai test NESAS e invitiamo l’intero settore a promuovere congiuntamente lo sviluppo di un mercato delle comunicazioni mobili più uniforme.”  ha affermato Devin Duan, Head of 5G E2E Cybersecurity Marketing, Huawei.


Per Huawei, la garanzia della sicurezza informatica deve essere un obiettivo condiviso tra clienti, autorità di vigilanza e tutte le altre parti interessate. La fiducia nella sicurezza informatica è diventata una delle principali preoccupazioni globali a seguito del grande sviluppo del mondo digitale. Huawei ritiene che la fiducia debba essere basata su fatti verificabili e standard condivisi. Crediamo che questo sia il modo più efficace per costruire la fiducia nell’era digitale. Huawei supporta GSMA e 3GPP nello sviluppo di una valutazione standardizzata globale della cyber sicurezza. Il test NESAS promuove questo concetto e Huawei vuole esortare l’industria ad adottare questo standard.

Oltre al test NESAS, Huawei ha anche superato il test sulla sicurezza informatica 5G del gruppo cinese IMT-2020 (5G) Promotion Group, un’analisi con specifiche che si basano sugli standard internazionali 3GPP.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3