Come trarre i massimi vantaggi utilizzando una VPN su un telefono cellulare oggi?

di Redazione

Spesso si parla di nomadi digitali, che girano il mondo lavorando. Ma non c’è bisogno di tanto: basta andare in una caffetteria in centro, o uno spazio di co-working, e chiedere le credenziali del Wi-Fi per aver a che fare con il mondo delle connessioni wireless – e dei rischi relativi.

Sì, perché dietro a questa apparente semplicità, si nascondono rischi per la sicurezza dei tuoi dati. Come? Vediamolo subito!

Una soluzione c’è

Innanzitutto, vi diciamo subito che potete risolverli tutti con una VPN – ovvero una rete privata virtuale. I doppi vantaggi VPN sono che non solo cripta tutti i dati che trasmetti, ma anche che permette di rendere la tua posizione completamente anonima, e quindi, irrintracciabile, per il tuo provider internet.

E la cosa migliore è che le moderne VPN, originariamente studiate per i computer, funzionano anche per gli smartphone in modo completamente trasparente e senza far perdere di efficienza lo smartphone, offrendo un’ottima protezione per i tuoi dati e la tua privacy. In caso contrario, un hacker potrebbe sfruttare le “porte” aperte nelle tue app e nel sistema operativo del tuo telefono per introdursi e sottrarre dati.

Scegliere la VPN giusta

A questo punto, resta la cosa più importante, ovvero scegliere la VPN che fa per te – e diciamolo subito, le migliori VPN sono disponibili sia per Android che per iPhone e sono perfettamente legali da usare. Ma quali criteri adottare per sceglierne una?

Ci sono tre suggerimenti che vogliamo darti:

1 – Prenditi del tempo per fare le tue ricerche. Collegati a Google, e verifica le VPN che ti interessano. Leggi i commenti delle persone che le usano, e fai delle domande riguardo alle caratteristiche che ti servono di più: è molto probabile che altri le abbiano fatte prima di te, e in internet sarà facile trovarle.

2 – Le VPN migliori sono quelle che hanno server in molti paesi. Se vuoi connetterti in modo sicuro su una rete wireless, controlla che i server siano situati nel paese da dove ti stai connettendo in quel momento, o in cui risiedi abitualmente. La regola generale dice che tanto più sei distante dal server a cui ti colleghi, tanto più la connessione sarà lenta.

3 – Scegli una VPN a pagamento. Il costo non è mai insostenibile, e sarai sempre sicuro e protetto, così come i tuoi dati. Se scegli una VPN gratis, non sai mai in che mani andrai ad affidarti – e soprattutto, farai passare i tuoi dati sensibili attraverso i server di qualcuno che potrebbe essere solo a caccia di dati per usarli o rivenderli. Vuoi davvero correre questo rischio? Ricordati anche che le migliori VPN hanno anche periodi di prova gratis o a prezzo di lancio, quindi sarà facile provarle prima di fare una scelta definitiva.

Un ultimo accorgimento

Una volta che avrai deciso di installare una VPN, verifica di scaricare la app giusta: soprattutto su Android è pieno di app finte create da cybercriminali che sembrano essere quelle ufficiali di una VPN legittima, ma in realtà non lo sono.

Inoltre, ricordati di mantenere sempre aggiornata la tua VPN, dato che ogni minima falla di sicurezza potrebbe essere pericolosa – e in realtà, mantenerla farlo è facile, e ci vogliono pochi minuti, o abilitare l’auto-aggiornamento delle app.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3