Innovazione, aperto oggi a Pisa Internet Festival

di Andrea Trapani

Al via oggi a Pisa la 12/a edizione: #Imperfezione è la parola chiave, dal 6 al 9 ottobre.

I risultati del progetto europeo Me-Mind verranno presentati in occasione dell’edizione 2022 di IF. Tra gli appuntamenti di domani 7 ottobre: Monica Guerritore con il progetto Mecenati e il primo token NTT, il Cybersecurity Day, il talk sull’agricoltura di precisione, il prof. Giuseppe Remuzzi con la presentazione del libro “Quando i medici sbagliano” contro la banalizzazione della scienza

Visitatori triplicati nei musei, fino al 75% di pernottamenti in più, l’indiscutibile crescita dei ristoranti locali tra le chiavi di ricerca online, un percepibile incremento del traffico in entrata verso la città in occasione di Internet Festival: sono alcuni dei dati emersi da Me-Mind (Museums and Events – Measuring Impact on local eNvironment with Data analytics), progetto co-finanziato dal programma Europa Creativa e coordinato da Fondazione Sistema Toscana, nato con l’obiettivo di mettere a punto una metodologia per misurare l’impatto sociale ed economico che le organizzazioni culturali generano sul tessuto locale in cui operano. L’impatto di Internet Festival è stato misurato per la prima volta, attraverso 97 parametri, tra open data, questionari, documenti interni e innumerevoli interviste.

Innovazione, aperto oggi a Pisa Internet Festival

Iniziato a gennaio 2021, il progetto ha coinvolto due organizzazioni culturali in veste di casi di studio, su cui sono state sviluppate e testate le metodologie di misurazione: Internet Festival e il Museo Nazionale Estone. Hanno completato il consorzio, l’Università di Pisa, che si è occupata della raccolta e analisi dei dati, e i Domestic Data Streamers, un’agenzia creativa di Barcellona.

Risultato: Internet Festival impatta sulla città di Pisa in maniera trasversale, dalle presenze nei musei a quelle in ristoranti e hotel. Nel caso degli anni segnati dalla pandemia, il festival ha inciso positivamente nei bilanci di queste ultime due categorie. Sotto questi auspici, si apre oggi IF2022, edizione numero dodici che traghetterà i partecipanti tra luci e ombre della trasformazione digitale fino a domenica 9 ottobre: il tema di quest’anno, infatti è #imperfezione. La ricerca completa verrà presentata domenica 9 ottobre alle 10.30 presso la Gipsoteca di Arte Antica dell’Università di Pisa nell’ambito del panel “Prepararsi all’impatto. Presentazione dei dati e risultati dell’analisi di impatto dell’Internet Festival realizzata nell’ambito del progetto Me-Mind”.

Il programma di venerdì 7 ottobre

Da domani, venerdì 7 ottobre il pubblico verrà catapultato nel Metaverso con Monica Guerritore, attrice, sceneggiatrice e scrittrice, che presenta in anteprima nazionale a Internet Festival il progetto Mecenati, con il primo token NTT (ore 18.15 Scuola Normale Superiore/Sala Azzurra). E il legame tra Metaverso e democrazia sarà al centro della doppia sessione dal titolo Digital Rights, costruita come un vero e proprio viaggio tra le sfide giuridiche più urgenti della dimensione digitale: dalla tutela dei diritti della persona nel mondo delle piattaforme digitali al rapporto tra poteri privati e poteri pubblici nella società tecnologica, dall’impatto sulla democrazia alla relazione tra istituzioni e cittadinanza digitale. Con ospiti dal mondo delle istituzioni, dell’accademia, dei big tech e delle professioni. Apre i lavori della mattina Bernard Dika, portavoce del presidente della Regione Eugenio Giani (ore 9-13 e ore 15-18, Scuola Superiore Sant’Anna/Aula Magna). Full immersion anche per l’appuntamento con il Cybersecurity Day, a cura di Istituto di Informatica e Telematica del Cnr e Registro .it, ospitato quest’anno nell’Area della Ricerca CNR (ore 9.30-17 Auditorium).

Toscana protagonista nella conferenza Toscana Digitale: Istruzioni per l’uso dedicata alla strategia regionale in materia di competenze digitali, con Stefano Ciuoffo, il direttore IT Gianluca Vannuccini, i rappresentanti di Anci e Upi Toscana, assieme al mondo delle categorie economie e sociali (ore 9.30 Scuola Normale Superiore/Aula Bianchi) e nel talk Precision Farming e sostenibilità dell’agricolturala gestione dei dati a supporto delle decisioni, a cura di Regione Toscana (Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale), Ente Terre Regionali Toscana, Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA (ore 11.30, Scuola Normale Superiore. Si parlerà anche di Toscana digitale e dei progetti regionali per le aree interne, montane e insulari, come quello a cui parteciperà l’assessore regionale al Turismo e al Commercio, Leonardo Marras, venerdì 7 ore 15.30 alle Benedettine.

Per la sezione Book(e)Book, nella sede di OpenPi (piazza Vittorio Emanuele II), riflettori puntati su poesie e giochi di parole con Luciana Preden Matteo Pelliti, tra le firme di “Biancaneve e i settenari”, antologia di poesia giocosa per ridere senza smettere di pensare (ore 16); a seguire spazio al prof. Giuseppe Remuzzi e al suo “Quando i medici sbagliano”, critica puntuale alla banalizzazione mediatica della scienza (ore 18.30); i biomateriali e l’innata capacità degli oggetti di creare emozioni saranno al centro dell’incontro con Matteo Meschiari e Maurizio Corrado, autori di “Materiali per la vita”, e Devis Bellucci per “Paleodesign” (ore 17).

Al Cinema Arsenale, per la seconda giornata dedicata a Il Cinema è Magia, doppia proiezione di Un bel niente, un film di Davide Barbafiera e I Sacchi di Sabbia, con gli attori in detenzione della Scuola di Teatro della Casa Circondariale Don Bosco. Un progetto cinematografico che unisce arte e politiche sociali, mettendo insieme passione, estro e genialità. Una produzione Internet Festival, I Sacchi di Sabbia, con il sostegno di Mic, Regione Toscana, Fondazione Pisa (ore 17 e 19.30). A seguire La ragazza elettrica, l’uomo lupo, il nano-calamita e il ragazzo degli insetti: i freaks che cambiarono la Storia, masterclass dello sceneggiatore Nicola Guaglianone uno dei più talentuosi e pluripremiati sceneggiatori del cinema italiano, che dialogherà con il pubblico sugli aspetti della scrittura per il cinema. A seguire la proiezione del film Freaks Out (ore 20.30).

Per gli amanti delle sfide tecnologiche all’insegna del food, da non perdere l’appuntamento con (Im)perfetti a tavola al Royal Victoria Hotel, alle ore 19.30. Evento decisamente originale per scoprire come la tecnologia trasforma l’imperfezione in una scelta vincente: ad esempio attraverso le app che fanno incontrare a cena chi aveva in agenda un pasto in solitudine o le piattaforme che permettono di mettere in rete e valorizzare l’invenduto e lo scartato di frutta e verdura. Con la partecipazione di La Cenetta e Babaco.

Per il format Le Interviste impossibili di IF, alle 21.30 al Cinema Lumière va in scena Vita e calcoli di Leonardo Pisano, detto Fibonacci, uno spettacolo prodotto da Internet Festival e I Sacchi di Sabbia, con il sostegno di Mic e Regione Toscana. Chi era Leonardo Fibonacci? Qual è il contributo che ha dato alla storia del calcolo? Intervistato dall’attrice Francesca Censi sarà Leonardo Fibonacci ‘in persona’ a raccontare la sua affascinante storia. Con la partecipazione delle attrici e degli attori in detenzione della Scuola di Teatro della Casa Circondariale Don Bosco (ingresso euro 2).

Prosegue a ritmo serrato anche il programma dei T-Tour: oltre 100 appuntamenti, tra laboratori, workshop, conferenze interattive, spettacoli e mostre, per un programma di percorsi educativi e formativi destinati a studenti di tutte le età.

Cosa vedere a Pisa tutti i giorni

Per tutta la durata di IF2022 la città di Pisa si presenterà ancora più interattiva, tra installazioni ed esperienze di gaming fruibili dal pubblico tra le Logge dei Banchi e il Centro Congressi Le Benedettine, tra cui quella di Legambiente in tema di Agenda 2030, il contest gourmet “Il gusto dell’imperfezione”, promosso da Confesercenti Toscana Nord in collaborazione con alcuni ristoranti cittadini, e il gioco Go, check, click, una sfida interattiva a spasso per Pisa che venerdì 7 e sabato 8 consentirà di vincere premi per 5mila euro e conoscere la città oltre la Torre. Il contest coinvolge 82 negozi ed è realizzato con il supporto di ConfCommercio e Confesercenti. Sono destinati a restare, invece, i percorsi turistici interattivi pensati dal Comune di Pisa per suggerire percorsi tematici alternativi a quelli più classici della città della Torre: una serie di QR Code identificati dalla Croce di Pisa guidano i viaggiatori tra storie, aneddoti, antico e contemporaneo, con testi, video e musica. L’iniziativa sarà presentata ufficialmente domenica 9, dalle 10 alle 11.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3