Bilancio d’esercizio 2022 solido: grande fedeltà della clientela Swissom e prodotti validi

di Fabrizio Castagnotto

«Nel 2022 Swisscom ha convinto mettendo a segno un forte risultato finanziario e una buona performance di mercato», afferma il CEO Christoph Aeschlimann, tirando le somme. E continua: «Siamo stati in grado di stabilizzare il fatturato delle telecomunicazioni nel settore della clientela privata in Svizzera. La propensione a cambiare operatore è diminuita: rispetto all’anno precedente, un numero ancora maggiore di clienti rimane fedele a noi. I nostri interessanti prodotti, in particolare gli abbonamenti blue lanciati a maggio, il nostro servizio e la nostra eccellente infrastruttura sono stati convincenti. Registriamo risultati positivi anche nel segmento dei clienti commerciali grazie alle nostre soluzioni cloud e Security. La nostra affiliata italiana Fastweb è cresciuta in termini di clienti, fatturato e risultato d’esercizio».

Videomessaggio di Christoph Aeschlimann

 

Fatturato stabile nel core business svizzero, crescita in Fastweb

Il fatturato del Gruppo è diminuito dello 0,6% a 11 112 milioni di CHF rispetto all’anno precedente, ma è aumentato dell’1,0% con cambio valutario costante. Nel core business svizzero, il fatturato è cresciuto leggermente di 37 milioni di CHF, raggiungendo quota 8270 milioni di CHF (+0,4%). Il fatturato dei servizi di telecomunicazione è sceso complessivamente dello 0,9%, attestandosi a quota 5449 milioni di CHF. La contrazione rispetto agli anni precedenti è nettamente rallentata. Per contro, il fatturato derivante dal settore delle soluzioni IT destinate ai clienti commerciali ha messo a segno un rialzo di 70 milioni di CHF (+6,3%). L’attività in Italia continua a registrare un andamento positivo. Fastweb vanta una crescita del fatturato pari a 90 milioni di EUR (+3,8%) rispetto all’anno precedente.

Il risultato d’esercizio consolidato al lordo di ammortamenti (EBITDA) è sceso dell’1,6% a 4406 milioni di CHF. Escludendo gli effetti straordinari e con cambio valutario costante si è registrato un incremento del 3,1%. Nel core business svizzero, l’EBITDA su base comparabile è salito del 3,4%, in Fastweb è aumentato del 3,4% (in EUR).

Rispetto all’anno precedente l’utile netto è sceso del 12,5% a 1603 milioni di CHF. Il calo dell’utile di 230 milioni di CHF è legato sostanzialmente agli effetti straordinari nell’EBITDA (146 milioni di CHF), nel risultato finanziario (207 milioni di CHF) e nell’onere fiscale sull’utile (57 milioni di CHF). Senza considerare questi effetti, l’utile netto ha registrato un aumento di 180 milioni di CHF.

Infrastruttura di rete: continua il potenziamento FTTH, in testa a tutti i test sulle reti

Swisscom investe continuamente nella qualità, nella copertura e nell’efficienza della propria infrastruttura di rete, consolidando la sua leadership tecnologica. Gli investimenti a livello di Gruppo sono rimasti elevati nel 2022 e sono pari a 2309 milioni di CHF (+1,0%). Nel 2022 Swisscom ha vinto tutti i principali test sulle reti: connect ha assegnato il voto «eccellente» sia alla rete mobile sia a quella fissa.

Rete mobile: 74% di copertura con 5G+

Per garantire l’elevata qualità della rete e continuare a offrire ai clienti una rete mobile di alto livello, occorre un rapido potenziamento. A fine dicembre 2022, Swisscom offriva a già il 74% della popolazione svizzera la connessione5G+. Secondo l’associazione di categoria asut, in Svizzera, alla fine del 2022, erano in funzione 4,5 milioni di dispositivi 5G. Mentre l’utilizzo dei dati continua a crescere costantemente, sono circa 3200 le domande di costruzione di nuove antenne in attesa di essere elaborate in tutto il settore.

Potenziamento della banda larga: più fibra ottica per tutta la Svizzera

Entro la fine del 2025, Swisscom aumenterà la copertura in fibra ottica (FTTH ) al 50-55%. La copertura FTTH sarà portata al 70-80% entro il 2030.

Clienti privati: gli abbonamenti flessibili e personalizzabili restano popolari

A fine 2022, 1,93 milioni di clienti nel segmento dei clienti privati utilizzavano abbonamenti blue. In questo segmento blue rappresenta il 46% di tutti gli abbonamenti mobili e l’80% dei collegamenti di rete fissa a banda larga. Rispetto all’anno precedente, il numero di collegamenti di rete fissa a banda larga è sceso dello 0,5% a 2,03 milioni e il numero di collegamenti TV dell’1,3% a 1,57 milioni.

I collegamenti Postpaid all’attivo nella rete mobile sono aumentati di 166 000 unità rispetto all’anno precedente, mentre il numero di collegamenti Prepaid è diminuito di 170 000 unità. Complessivamente, il numero di collegamenti di rete mobile di Swisscom è rimasto stabile a 6,17 milioni.

Mentre negli ultimi anni il fatturato realizzato con i servizi di telecomunicazione nel segmento dei clienti privati è di volta in volta diminuito, nel 2022 è rimasto stabile a 3861 milioni di CHF (+0,2%).

Clienti commerciali: in crescita in un contesto di mercato altamente competitivo

Il mercato dei clienti commerciali continua a essere caratterizzato dalla pressione sui prezzi e dai cambiamenti tecnologici. Rispetto all’anno precedente, il fatturato realizzato con i servizi di telecomunicazione è sceso del 3,3% a 1588 milioni di CHF essenzialmente a causa dell’erosione dei prezzi. Swisscom gode di una solida posizione come Full Service Provider e la soddisfazione della clientela è elevata. La domanda di soluzioni cloud, Security, IoT e SAP nonché di applicazioni business ha registrato un ulteriore incremento. Il fatturato nel settore delle soluzioni è aumentato nel 2022 del 6,3%, attestandosi a quota 1181 milioni di CHF.

Fastweb cresce in termini di clienti, fatturato ed EBITDA

Aumento dell’efficienza energetica

Swisscom migliora la propria efficienza elettrica ed energetica da molti anni. Nel 2022 l’efficienza energetica complessiva (elettricità + combustibili + carburanti) in Svizzera è aumentata del 4,5%. Inoltre, l’anno scorso Swisscom ha risparmiato un totale di 20 GWh di elettricità grazie a miglioramenti tecnologici, misure di aumento dell’efficienza ed eliminazioni graduali (phase-out). In più, dal 2022 gli abbonamenti e i terminali di Swisscom sono clima-neutrali.

Nuova responsabile Group Strategy & Business Development, cambiamento nel Consiglio d’amministrazione

A partire dal 1° giugno 2023, Isa Müller-Wegner (45 anni) ricoprirà l’incarico di responsabile Group Strategy & Business Development, una nuova posizione in seno alla Direzione del Gruppo. Isa Müller-Wegner ha lavorato negli ultimi tre anni presso Bain Capital gestendo società di portafoglio (private equity) in vari settori. In precedenza, è stata responsabile del business multimiliardario di eBay in gran parte dell’Europa, tra cui Italia, Francia, Spagna e Turchia. Nella sua carriera internazionale ha lavorato anche per Bain Consulting, BBC e Arthur D Little. «Isa Müller-Wegner ha fornito un contributo fondamentale a strategie di crescita di successo in vari settori come investitrice e consulente e ha gestito a livello operativo un’azienda altamente digitalizzata. Non vediamo l’ora di lavorare con Isa alla crescita di Swisscom in Svizzera e all’estero», dichiara il CEO Christoph Aeschlimann. Isa Müller-Wegner ha conseguito un MBA con il massimo dei voti presso la Harvard Business School e un Master of Arts (PPE) presso l’Università di Oxford. Vive con il marito e i due figli fuori Zurigo.

In occasione dell’Assemblea generale del 28 marzo 2023 scadrà il mandato di un anno di tutti i membri del Consiglio di amministrazione. Come già comunicato, Barbara Frei non si candiderà per la rielezione. Il Consiglio di amministrazione propone l’elezione di Monique Bourquin come nuovo membro dell’organo. Il Presidente e gli altri membri del Consiglio di amministrazione si candidano per la rielezione. All’Assemblea generale del 28 marzo 2023 sarà proposto il versamento di un dividendo invariato di CHF 22 per azione per l’esercizio 2022.

Prospettive per il 2023: EBITDA di 4,6-4,7 miliardi di CHF

Per l’esercizio 2023 Swisscom prevede un fatturato netto di 11,1-11,2 miliardi di CHF, un EBITDA di 4,6-4,7 miliardi di CHF e investimenti per circa 2,3 miliardi di CHF. In caso di raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale del 2024 un dividendo interessante e invariato per l’esercizio 2023 pari a CHF 22 per azione.

Panoramica delle cifre principali

  1.1-31.12.2022 1.1-31.12.2021 Variazione

rettificata*

Fatturato netto (in milioni di CHF) 11 112 11 183 -0,6%

(1,0%)

Risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti, EBITDA (in milioni di CHF) 4 406 4 478 -1,6%

(3,1%)

Risultato d’esercizio EBIT (in milioni di CHF) 2 040 2 066 -1,3%
Utile netto (in milioni di CHF) 1 603 1 833 -12,5%
Collegamenti a banda larga Retail in Svizzera (al 31.12, in migliaia) 2 027 2 037 -0,5%
Collegamenti TV blue in Svizzera (al 31.12, in migliaia) 1 571 1 592 -1,3%
Collegamenti di rete mobile in Svizzera (al 31.12, in migliaia) 6 173 6 177 -0,1%
Collegamenti a banda larga Fastweb (al 31.12, in migliaia) 2 683 2 750 -2,4%
Collegamenti di rete mobile Fastweb (al 31.12, in migliaia) 3 087 2 472 24,9%
Investimenti (in milioni di CHF) 2 309 2 286 1,0%
Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF) 1 688 1 634 3,3%
Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 31.12) 19 157 18 905 1,3%
Di cui collaboratori in Svizzera (posti a tempo pieno al 31.12) 15 750 15 882 -0,8%

* Su base comparabile e con un cambio valutario costante

Swisscom utilizza diversi indicatori alternativi di performance. Per le definizioni e la riconciliazione dei valori secondo gli IFRS rimandiamo alla relazione sulla gestione del 31 dicembre 2022.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3