Carbonia: avanti con i lavori di Open Fiber, già cablate 2 mila unità immobiliari

di Fabrizio Castagnotto

Lavori cominciati in estate, entro l’anno prossimo ci saranno oltre 10 mila case connesse con la fibra superveloce

Una fibra ultraveloce per i cittadini di Carbonia. È questo l’obiettivo che Open Fiber e l’amministrazione del Comune sardo stanno portando avanti. Lo scorso giugno, a seguito della firma di un accordo tra la società di telecomunicazioni e il Comune sardo, c’è stato l’avvio dei cantieri per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica che servirà case, uffici e negozi. Al momento sono già 2 mila le unità immobiliari connesse. Come previsto dagli accordi l’azienda sta riutilizzando, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per stendere i 120 chilometri di fibra previsti dal progetto, in modo da evitare disagi ai cittadini.

La fibra di Open Fiber è in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), in grado di supportare velocità di trasmissione, sia in download che in upload, consentendo così il massimo delle performance. Nel progetto, che vede un investimento diretto da parte della società di 3 milioni e mezzo di euro, è previsto anche il cablaggio a titolo gratuito di alcuni siti di particolare interesse per la cittadinanza, potenziando così le relazioni tra amministrazione comunale e cittadini, ed aumentando la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio.

Grazie all’accordo con il Comune di Carbonia i tempi di realizzazione della nuova rete saranno rapidi avendo già realizzato quasi 10 chilometri di infrastruttura di cui 3 di sotto equipaggiamento.

Siamo felici per l’accordo raggiunto con il Comune per la realizzazione della nuova infrastruttura. Oltre i benefici che la fibra porterà a Carbonia il nostro investimento sulla città contribuirà, in termini occupazionali, alla ripresa di un territorio da sempre importante per l’Isola” afferma Gianfranco Podda Regional Manager di Open Fiber in Sardegna, e prosegue “I lavori procedono spediti: in soli due mesi abbiamo già raggiunto le prime 2 mila unità immobiliari e tra pochi giorni il servizio sarà disponibile per la vendibilità”.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati.

Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3