Trimestrale di Salt, il fattore Iliad in Svizzera continua a tenere nei numeri

di Martina Tortelli

Pascal Grieder, CEO di Salt, ha commentato il risultato della prima trimestale 2019 di Salt: “Siamo molto soddisfatti del buon sviluppo del nostro core business. Il rinnovamento del portafoglio mobile e gli ulteriori miglioramenti del prodotto Salt Fiber hanno ulteriormente rafforzato la nostra posizione, consentendoci di continuare ad offrire ai nostri clienti il ​​miglior rapporto prezzo / prestazioni sul mercato. Il nostro investimento in qualità si ripaga poiché ora abbiamo Internet più veloce, il miglior servizio e i clienti a banda larga più soddisfatti della Svizzera. ”

Salt, infatti, ha continuato il buon sviluppo nel core business e l’ulteriore sviluppo di prodotti e servizi è stato ricevuto positivamente dai clienti. Tuttavia, gli effetti della cooperazione interrotta con le attività degli MVNO sulla propria rete – ovvero Coop e UPC –  non potrebbero essere compensati direttamente.

Il numero di clienti mobili postpagati era pari a 1.228.000 alla fine di marzo 2019, con un decremento di 8.900. Escludendo Coop Mobile, però Salt è cresciuta di 9.000 SIM.
Le cessioni dei precedenti contratti di Coop Mobile saranno significativamente inferiori nel secondo trimestre e si stabilizzeranno.

A quota CHF 230,2 milioni, le vendite totalsono diminuite dell’1,2% rispetto all’anno precedente (YoY) e l’EBITDA è sceso del 7,2% a CHF 104,7 milioni. In particolare, questo calo riflette sempre l’impatto della cessazione della collaborazione con Coop e UPC, l’aumento dei costi sia per il marketing e le vendite di telefonia mobile e fisso, sia per gli investimenti nella crescita futura.

Pertanto, escludendo i dati di Coop Mobile e UPC, i ricavi totali (esclusa MTR) sono aumentati dell’1,8% su base annua, mentre l’EBITDA è diminuito dell’1,2% a causa degli investimenti sopra menzionati. L’effetto di Coop e UPC è stato di 7,1 milioni di franchi sulle vendite e di 6,7 milioni di franchi sull’EBITDA.

Altri dati. A marzo, Salt ha presentato un portafoglio mobile completamente ridisegnato con la prima tariffa flat in Europa.

Dal lancio di Salt Fiber nel marzo 2018, il prodotto in fibra ottica è stato continuamente migliorato sia in termini di contenuto che di servizio.
Sono stati aggiunti ulteriori contenuti TV, inclusi canali HD, pacchetti internazionali e canali Disney.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3