In funzione a LAAX la prima rete 5G standardizzata al mondo in una località sciistica

di Enrico Cremonese

LAAX è pioniera del settore del turismo e del tempo libero e ispiratrice di tendenze nella digitalizzazione.

Prima mondiale: nella destinazione LAAX sul Crap Sogn Gion (2252 m s.l.m.) Sunrise mette in funzione la sua seconda rete 5G standardizzata, che è al contempo la prima al mondo in una località sciistica.

«Record mondiale in condizioni di laboratorio, la prima rete 5G end-to-end in Svizzera con “5G for People” e ora la prima rete 5G standardizzata al mondo in una località sciistica. E tutto questo in poco meno di 12 mesi. Sunrise si conferma pioniera del 5G e continua a trainare il mercato all’insegna del motto “5G for People”. Siamo orgogliosi di aver messo in funzione una prima mondiale “fibra ottica aerea” nella località sciistica più innovativa», afferma soddisfatto Olaf Swantee, CEO di Sunrise.

«Appena quattro anni dopo la nascita del World Wide Web ha aperto le sue porte il primo internet café nelle montagne presso la stazione a valle della località sciistica LAAX. Dal 2013 offriamo una rete Wi-Fi che copre quasi l’intero territorio della località sciistica e con la nostra app INSIDE LAAX interattiva e pluripremiata posiamo ulteriori pietre miliari in ambito digitale. Grazie a Sunrise, anche in futuro saremo equipaggiati al meglio, soprattutto quando a partire circa dal 2020 i primi turisti scieranno sulle nostre piste con smartphone compatibili con il 5G», si rallegra Reto Gurtner, Presidente del Consiglio di amministrazione e CEO del gruppo Weisse Arena.

Ordinare pass giornalieri e caricarli sullo smartphone, verificare dove i tempi di attesa alle sciovie sono più brevi, navigare sulle piste, trovare gli amici e molto altro oggi è già realtà in molte località. Con il 5G e il diffondersi della digitalizzazione gli scenari del futuro per le località sciistiche vedono l’affermarsi di alcune tendenze.

Molte tendenze e al centro il cliente, con il suo smartphone

Sempre più ospiti chiedono ad esempio di visitare virtualmente in anticipo la località di villeggiatura o le piste da sci. La partecipazione virtuale a eventi importanti grazie a trasmissioni live a 360° e a riprese dall’alto con i droni suscita molto entusiasmo; persino le lezioni di sci potrebbero essere frequentate virtualmente, così da acquisire i fondamenti di uno stile di discesa impeccabile già prima di arrivare alla località sciistica.

I più esperti che desiderano imparare da un celebre sciatore o freestyler professionista possono copiarne i trick migliori guardandone l’ologramma. E chi poi si riposerà sulla terrazza assolata del ristorante apprezzerà il cortese servizio del robot umanoide e leggerà con interesse sullo smartphone i consigli per la serata in versione chatbot. Grazie alle tecnologie blockchain sarà anche possibile trovare facilmente offerte molto speciali e prenotarle e pagarle direttamente al fornitore.

L’Internet degli oggetti (Internet of Things) permette di ritrovare facilmente in pochissimo tempo tramite lo smartphone sci, bastoni, occhiali da sole, berretti, ecc. persi o dimenticati.

Va da sé che una vacanza del genere venga anche apprezzata in egual misura con i più bei video sui social media.

Queste e altre tendenze sono le tematiche centrali della trasformazione digitale nel settore del turismo. Che in tutto ciò la mobilità e il 5G come telefonia mobile di prossima generazione svolgano un ruolo decisivo è cosa ovvia. Ancora più importante, quindi, è che le destinazioni estive e invernali del turismo in Svizzera dispongano quanto prima di reti mobili 5G se non vogliono arrancare nella concorrenza mondiale.

Ecco perché Sunrise in una prima fase vede il maggiore potenziale del 5G nel «5G for People», la fibra ottica area, che offre ad esempio ai clienti commerciali, in particolare nel settore del turismo, la possibilità di sviluppare ulteriormente la digitalizzazione e offrire agli ospiti un valore aggiunto decisivo grazie al «Customer Journey» digitale. Connessioni Internet mobili a banda larga super veloci, video live a 360° senza interruzioni e in qualità 4K, Augmented Reality lungo le passeggiate sulla neve o mentre si prende il sole sulla cima della montagna, ecc., e tutto nell’intera località sciistica, non sono altro che un modesto inizio.

Sunrise fornisce a Crap Sogn Gion (2252 m s.l.m.) e alla destinazione LAAX antenne 5G con intervallo di frequenza da 3,5 GHz. La più semplice variante di antenna MIMO, da 8×8, al momento consente di raggiungere sui terminali larghezze di banda di più di 300 Mbit/s. Grazie alle tecnologie per antenne MIMO da 32×32 o 64×64, nel futuro utilizzo commerciale saranno disponibili sui terminali larghezze di banda di oltre 1 Gbit/s, ovvero la «fibra ottica aerea».

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3