Swisscom registra un terzo trimestre forte ed è in linea con gli obiettivi per il 2013

di Redazione

da vinci swisscom«Abbiamo registrato un terzo trimestre forte nonché un fatturato e un risultato di esercizio leggermente più elevati sia per Swisscom che Fastweb. Il nostro consuntivo è solido e continuiamo a essere in linea con gli obiettivi per il 2013», afferma il nuovo CEO Urs Schaeppi.

«Con le offerte nel settore della televisione (+41’000), della telefonia mobile (+39’000) e di Fastweb (+24’000 collegamenti a banda larga) abbiamo potuto acquisire molti nuovi clienti anche nel terzo trimestre

 Nei primi nove mesi del 2013 il fatturato netto di Swisscom è aumentato di 36 milioni di CHF (+0,4%) a 8’463 milioni di CHF e il risultato di esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) è sceso di 98 milioni di CHF (-2,9%) a 3’248 milioni di CHF. Sulla base di valute costanti, il fatturato è regredito dello 0,6%, escluse le cifre d’affari del settore Hubbing di Fastweb (fatturati conseguiti nel settore Wholesale con i servizi d’interconnessione) e senza tenere conto delle acquisizioni di aziende.

Questo lieve calo è riconducibile soprattutto all’erosione dei prezzi nell’attività principale in Svizzera (circa 300 milioni di CHF) e nel roaming (circa 160 milioni di CHF). La riduzione complessiva di 460 milioni di CHF ha potuto essere compensata in gran parte, ovvero per un importo di circa 420 milioni di CHF, dalla crescita del numero di clienti e dai quantitativi.

L’EBITDA è regredito su base comparabile del 3,2%, in particolare in seguito al calo del fatturato nell’attività principale in Svizzera. Sono inoltre aumentati i costi per la manutenzione della rete e per l’informatica in Svizzera nonché le spese di acquisizione in Italia in seguito alla forte crescita del numero di clienti. L’utile netto è diminuito del 6,1% a 1’273 milioni di CHF. L’organico ha denotato un incremento complessivo di 599 posti di lavoro a tempo pieno, salendo a 20’194 unità. Ad un rialzo in Svizzera conseguente ad acquisizioni di aziende, all’assunzione di collaboratori esterni e al potenziamento del servizio alla clientela, ha fatto da contraltare una contrazione all’interno di Fastweb determinata dallo scorporo di impieghi nel servizio alla clientela e nella manutenzione della rete.

Al netto dei costi di 360 milioni di CHF per le frequenze di telefonia mobile acquistate nel 2012, gli investimenti hanno registrato una crescita del 7,2% e si sono attestati complessivamente a 1’600 milioni di CHF. In Svizzera sono aumentati di 17 milioni (+1,5%) a 1’115 milioni di CHF. Nell’arco di tutto l’anno Swisscom prevede investimenti superiori a quelli dello scorso anno (escluse le spese per l’acquisto all’asta di frequenze di telefonia mobile). Gli investimenti sono stati effettuati soprattutto nell’infrastruttura a banda larga in Svizzera: nel settore della comunicazione mobile, oltre il 60% della popolazione può già accedere alla tecnologia di quarta generazione 4G/LTE. Entro la fine del 2013, Swisscom permetterà di disporre di 4G/LTE al 70% della popolazione svizzera. Per quanto concerne la rete fissa, alla fine di settembre si contavano già 650’000 abitazioni e locali commerciali allacciati alla fibra ottica. E sarà ancora quest’anno che circa 700’000 clienti avranno la possibilità di navigare in internet con una velocità fino a 1 Gbit/s.

Sempre più clienti optano per le offerte combinate – in particolare nel settore della televisione e della telefonia mobile Continua la tendenza a optare per offerte combinate, nuovi modelli tariffari e tariffe forfettarie. Alla fine di settembre 2013 fruivano di questo genere di offerte già 938’000 clienti. Ciò equivale a una crescita del 26,9%, ovvero di 199’000 unità, in confronto all’anno precedente. Il fatturato nel settore delle offerte combinate è cresciuto del 34,7% a 1’129 milioni di CHF, trainato principalmente dal settore televisivo e da quello della telefonia mobile. Nel terzo trimestre l’incremento del fatturato generato dai contratti per offerte combinate è risultato per la prima volta nel 2013 superiore rispetto al calo del fatturato registrato con i contratti individuali. Rispetto all’anno precedente, la quota di contratti per offerte-pacchetto abbinati a un prodotto di telefonia mobile è salita dal 36,7% al 41,6%. Il numero delle unità generatrici di fatturato (RGU) è aumentato complessivamente di 352’000 ovvero del 3,0%.

 I nuovi abbonamenti di comunicazione mobile Natel Infinity lanciati nel giugno 2012, con i quali i clienti possono telefonare verso tutte le reti svizzere, inviare SMS e navigare in internet senza limiti, sono molto apprezzati. A fine settembre 2013 oltre 1,5 milioni di clienti fruiva delle offerte Infinity, pari a circa la metà di tutti gli abbonati (esclusi i clienti commerciali). Il terzo trimestre conferma l’andamento del secondo trimestre, nel quale i clienti che sono passati a Natel Infinity hanno generato fatturati maggiori (ARPU). In agosto Swisscom ha lanciato nuovi abbonamenti destinati agli utenti occasionali di telefonia mobile. Rispetto all’anno precedente, il numero di collegamenti di telefonia mobile è salito di 193’000 unità (+3,1%) a 6,3 milioni. L’effettivo dei clienti Postpaid è aumentato di 230’000 unità (titolari di offerte singole e combinate), a fronte di 37’000 clienti Prepaid in meno.

Il traffico mobile di dati è in costante, rapidissima crescita, accelerata ulteriormente dal lancio dei prodotti Infinity: nei primi nove mesi del 2013 il volume di dati trasmesso tramite la rete mobile ha superato del 130% quello registrato nel medesimo periodo dell’esercizio precedente. Il 1° luglio Swisscom ha abbassato considerevolmente le tariffe del roaming di dati e nel terzo trimestre ha potuto vendere un volume di dati sette volte maggiore a quello dell’anno precedente. Nei primi nove mesi del 2013 Swisscom ha venduto complessivamente 1’125’000 apparecchi di telefonia mobile (+12,7%), di cui il 66% smartphone.

 

Con l’app iO lanciata alla fine di giugno, Swisscom è il primo operatore in Svizzera a offrire un’app che permette di telefonare e inviare messaggi tramite internet gratuitamente. Grazie a questa applicazione per smartphone, gli utenti possono comunicare in modo semplice, sicuro e gratuito tramite internet in tutto il mondo. Alla fine di ottobre circa 400’000 utenti avevano già installato iO e inviato circa 4,75 milioni di messaggi. Questa applicazione consente a molti clienti che si trovano all’estero di restare collegati con i loro interlocutori in Svizzera. iO è già utilizzata in 195 Paesi.

Più di 380’000 clienti Swisscom TV utilizzano la funzione Replay Rispetto al 2012, il numero dei collegamenti Swisscom TV è salito di 215’000 unità (+29,5%) a 943’000, di cui 885’000 riguardano abbonamenti con canone di base. Oltre la metà dei clienti titolari di un collegamento di rete fissa a banda larga di Swisscom usufruisce anche di Swisscom TV. Più di 380’000 clienti Swisscom TV utilizzano la funzione Replay che consente di guardare le trasmissioni di circa 70 canali fino a 30 ore dopo la loro diffusione. Nei primi nove mesi sono stati richiamati complessivamente 6,3 milioni di eventi sportivi in diretta e film (VoD), pari a un incremento del 10,6%. Il numero di collegamenti di rete fissa a banda larga è salito di 73’000 unità (+ 4,3%) a 1,78 milioni nel raffronto con l’esercizio 2012.

 L’affiliata Swisscom IT Services ha registrato una forte crescita negli scorsi anni e propone un’ampia gamma di prestazioni IT. Nel settore dell’outsourcing è uno dei maggiori fornitori presenti sul mercato svizzero. Gli ordini in entrata (Total Contract Value) sono progrediti di 293 milioni di CHF rispetto ai primi nove mesi del 2013, raggiungendo il volume da primato di 535 milioni di CHF (+83%).

Fastweb acquisisce oltre 200’000 clienti in un anno L’attività di Fastweb è in linea con gli obiettivi e la strategia attuale viene proseguita. 

Previsioni finanziarie invariate per il 2013 Per l’esercizio 2013 Swisscom prevede un fatturato di oltre 11,4 miliardi di CHF, un EBITDA di almeno 4,25 miliardi di CHF e investimenti pari a 2,4 miliardi di CHF. Nel primo semestre Swisscom ha rilevato il pacchetto di maggioranza di Cinetrade come pure settori di Entris. Il fatturato supplementare di circa 150 milioni di CHF generato nel 2013 è considerato nelle previsioni. Le acquisizioni di aziende avranno scarsa influenza sugli altri obiettivi finanziari nel corrente anno.

Secondo le attese di Swisscom, nel 2013 il fatturato senza Fastweb sarà di circa 9,5 miliardi di CHF. Rimangono invariate le previsioni riguardo alla diminuzione dell’EBITDA senza Fastweb a 3,64 miliardi di CHF. Se saranno raggiunti gli obiettivi stabiliti, Swisscom intende proporre di nuovo un dividendo di CHF 22 per azione in occasione dell’Assemblea generale 2014.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3