Passaggio di testimone al vertice di Swisscom, il nuovo CEO

di Fabrizio Castagnotto

Dopo 23 anni di successi in vari ruoli all’interno di Swisscom – gli ultimi nove anni in qualità di CEO – per suo proprio desiderio Urs Schaeppi (1960) lascia la funzione di CEO a partire dal 1º giugno 2022.

Il Consiglio di amministrazione nomina quindi Christoph Aeschlimann nuovo CEO di Swisscom. Il 45enne ingegnere informatico è attualmente alla guida del settore Infrastruttura, Rete e IT, è membro della Direzione del Gruppo e abita con la famiglia a Ginevra.

Come dimostrano le cifre relative all’esercizio 2021, oggi Swisscom poggia su basi solide, ha una posizione di mercato forte ed è pronta per il futuro. «Urs Schaeppi è direttamente collegato alla storia di successo di Swisscom. Negli ultimi 23 anni ha dato un impulso determinante alla transizione della nostra impresa da operatore telefonico a provider ICT integrato − non posso che ringraziarlo di cuore», ha dichiarato Michael Rechsteiner, presidente del Consiglio di amministrazione.

«Sotto Urs Schaeppi, Swisscom si è posizionata come leader industriale, ha portato avanti la digitalizzazione e ha fatto crescere Fastweb. Da quando è diventato CEO, nel 2013, il numero di abbonati a blue TV ha registrato una crescita intorno al 60% mentre i clienti di servizi a banda larga di Fastweb in Italia sono aumentati del 40% circa. Negli ultimi anni l’infrastruttura, sia di rete mobile che di rete fissa, ha subito un deciso potenziamento e oggi è tra le migliori al mondo. Anche il settore IT in Svizzera si è ritagliato uno spazio importante sotto la sua leadership, senza poi dimenticare lo sviluppo di nuove attività come il cloud e la Security.»

Chi è Urs Schaeppi

Dopo aver studiato ingegneria ed economia aziendale, Urs Schaeppi è entrato in Swisscom a seguito della sua costituzione nel 1998 come responsabile del settore commerciale della la telefonia mobile. Nel 2006 è diventato CEO del settore Solutions e poco dopo responsabile della divisione operativa Clienti aziendale. Per assicurare il corretto svolgimento del passaggio di consegne, Urs Schaeppi rimarrà a disposizione di Swisscom dal 1º giugno fino alla fine del 2022 in un ruolo di consulenza prima di affrontare una nuova avventura imprenditoriale. Urs Schaeppi esce dal 1º giugno 2022 dalla Direzione del Gruppo.

Nella foto Urs Schaeppi (2019)

«Ho vissuto un periodo meraviglioso nel settore più stimolante che ci sia e in una delle imprese più affascinanti in Svizzera. Dal Natel degli anni Novanta fino ai raffinati smartphone, alle reti veloci e ai dati nel cloud, la tecnologia e il modo di comunicare sono cambiati radicalmente sia nella vita privata che sul lavoro», ha dichiarato Urs Schaeppi. «Adesso è il momento giusto per un cambiamento. Per me è sempre stato un privilegio e una grande fonte di soddisfazione vivere in prima persona questa evoluzione rapidissima e, anzi, darle il mio contributo personale. A tutti i collaboratori, i clienti e i partner dico grazie per la fiducia che hanno riposto in me. Rimarrò in contatto con i tanti colleghi di Swisscom e con quelli del nostro settore

Il Consiglio di amministrazione nomina Christoph Aeschlimann nuovo CEO

«Sono molto felice di poter affidare il ruolo di CEO a Christoph Aeschlimann, un affermato esperto di IT con una lunga esperienza dirigenziale e di mercato nonché conoscenze dettagliate di rete e infrastruttura», ha dichiarato Michael Rechsteiner. «Dopo diversi anni nella nostra azienda, conosce al meglio Swisscom e le sue sfide ed è pronto per il compito che lo attende. Insieme al team direttivo, sarà in grado di far compiere a Swisscom un nuovo salto di qualità

Responsabile della divisione operativa Infrastruttura, Rete e IT e membro della Direzione del Gruppo Swisscom dal 2019, Christoph Aeschlimann assumerà la sua nuova funzione di CEO il 1º giugno 2022. Dopo essersi laureato in ingegneria informatica al Politecnico federale di Losanna (EPFL), ha conseguito un MBA alla McGill University in Canada. La sua carriera professionale è iniziata con il fornitore di servizi finanziari Odyssey nel ruolo di sviluppatore software. Dopo una parentesi con il fornitore di servizi per l’innovazione Zühlke, è tornato in Odyssey per ricoprire diverse posizioni dirigenziali. Prima di arrivare in Swisscom ricopriva ruoli di vertice nella società di sviluppo software ERNI: prima Managing Director per la Svizzera, poi CEO del gruppo. Christoph Aeschlimann è cresciuto a Basilea e vive da molti anni a Ginevra con la moglie e i suoi due figli. La persona che succederà a Christoph Aeschlimann nel ruolo di responsabile della divisione operativa Infrastruttura, Rete e IT sarà decisa nei prossimi mesi.

«Sono molto felice di ricoprire la posizione di CEO e ringrazio il Consiglio di amministrazione per la fiducia», ha dichiarato Christoph Aeschlimann. «So bene che prendere il posto di Urs Schaeppi significa essere chiamati a soddisfare aspettative molto elevate. È una sfida che accetto di buon grado, anche perché so di poter contare su un team direttivo eccellente. Insieme ai miei quasi 20 000 colleghi Swisscom e tutta la loro motivazione, sono pronto a dare il meglio per i nostri clienti.»

Rinnovo graduale del direttivo Swisscom

Da molti anni Swisscom si afferma con successo sul mercato, investe nel potenziamento permanente dell’eccellente infrastruttura in tutta la Svizzera ed entusiasma i clienti conquistandosi la posizione di leader sul mercato e nell’innovazione. Per poter continuare a scrivere la storia di successo di Swisscom, negli scorsi anni il Consiglio di amministrazione e il CEO hanno promosso il rinnovo sistematico del management aziendale avviando un oculato ricambio generazionale. Christoph Aeschlimann ha preso il posto di Heinz Herren nel ruolo di CTIO, mentre Klementina Pejic è diventata CPO sostituendo Hans Werner ed Eugen Stermetz è subentrato a Mario Rossi come CFO. Michael Rechsteiner è stato eletto dall’Assemblea generale nell’aprile 2021 per succedere a Hansueli Loosli.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3