Targa Unesco a Ivrea, l’importanza e la presenza di Olivetti

di Redazione

L’azienda mette in campo numerose iniziative dedicate all’innovazione in occasione dell’evento di inaugurazione della targa che riconosce Ivrea come “città industriale del XX secolo”

Olivetti ha partecipato venerdì all’inaugurazione della targa che inserisce Ivrea nell’elenco dei luoghi scelti dall’Unesco come patrimonio dell’umanità, attribuendole il riconoscimento di “città industriale del XX secolo”.

L’azienda, oggi polo digitale del Gruppo TIM, ha messo in campo per l’occasione numerose iniziative con l’obiettivo di sostenere la città attraverso il racconto della storia di innovazione che l’ha resa un luogo unico al mondo.

Fino al 28 luglio, infatti, presso l’Officina H sarà possibile visitare, utilizzando una postazione di realtà virtuale realizzata da TIM, la città di Matera e di ammirarne la bellezza dei luoghi di interesse culturale, rafforzando  così idealmente l’unione delle città olivettiane patrimonio Unesco. L’esposizione è arricchita da proiezioni di contenuti digitali legati alla mostra “Olivetti, una storia di innovazione” che ha riscosso grande successo nelle esposizioni realizzate a Ivrea e Milano, a cui saranno affiancati alcuni video di soluzioni che raccontano il ruolo e la visione di Olivetti in quella che oggi può essere definita la Digital Transformation.

All’interno dell’Officina H è stata inoltre allestita una suggestiva esposizione di oltre 40 pannelli con citazioni contemporanee su Olivetti. L’area sarà visitabile in tutti i fine settimana (orario: 9-12 e 15-19).

Nello stesso periodo, presso la sede di Confindustria Canavese saranno esposti i progetti vincitori  dell’ultima edizione dell’Olivetti Design Contest che saranno affiancati da manifesti iconici della storia Olivetti realizzati in collaborazione con Associazione Archivio Storico Olivetti.

Per rafforzare il suo legame con la città Olivetti ha inoltre avviato una campagna di affissione della durata di 14 giorni centrata su RobotTIM dal titolo “DIGITAL. FUTURE. NOW.”.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3