Jeffrey Hedberg, CEO di WINDTRE: “5G, oltre alle infrastrutture servono nuove competenze”

di Andrea Trapani

Il cambiamento determinato dalle tecnologie è rapido, capillare e pervasivo. Dobbiamo quindi governarlo, e per questo è cruciale investire nella formazione del capitale umano, oltre che nelle infrastrutture. Bisogna sviluppare nuove competenze per costruire i talenti del futuro  e diffondere la cultura dell’innovazione”.

Lo ha dichiarato Jeffrey Hedberg, CEO di WINDTRE, all’evento ‘5G Italy’.

“L’Italia, ha continuato Hedberg, è il secondo Paese manifatturiero d’Europa, ed è di fondamentale importanza potenziare la competitività industriale attraverso la trasformazione digitale. WINDTRE negli ultimi cinque anni ha investito 6 miliardi di euro per integrare e ammodernare le proprie reti e quindi siamo ben posizionati per avere il 5G in 40 città e continueremo a investire per averne 70 nel 2021. Grazie alle reti 5G e alle tecnologie associate, l’Italia può migliorare la propria posizione competitiva sui mercati globali.

Servono però una visione strategica chiara, processi decisionali efficienti e lo sviluppo di una politica di settore con la collaborazione tra imprese e istituzioni, ma anche con il mondo dell’istruzione, le autorità regolamentari e i sindacati” ha concluso Hedberg.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3