H3G e costi di terminazione, il Consiglio di Stato accoglie l’appello

di Valerio Longhi

La notizia sui costi di terminazione è della fine di luglio, ma complici le ferie estive non ha avuto particolare rilievo. Eppure la strada intrapresa è di quelle in teoria senza ritorni al passato: tra raccomandazioni dell’UE e percorsi asimmetrici individuati dall’Antitrust l’arrivo – passando per i 6,3 ct. del prossimo anno – dovrebbe essere la parità dei costi tra i quattro gestori italiani nel 2012.

Eppure per H3G rappresenta un passaggio importante tanto che nelle settimane scorse, attraverso un comunicato, ha reso noto l’attuale situazione per la propria interconnessione.

Nel comunicato del 2 agosto, con riferimento a quanto indicato al punto 4 dell’altro comunicato*  sotto riportato, riguardante la specifica impugnativa promossa da H3G, si informa che in data 29 luglio 2010 il Consiglio di Stato con l’Ordinanza n. 3754/2010 ha accolto l’appello (Ricorso numero: 5541/2010) proposto da H3G e ha accolto nelle more e per l’effetto l’istanza cautelare in primo grado proposta da H3G al TAR Lazio.

Pertanto, in conformità alla specifica statuizione, informa la società, dal 1° luglio 2010 continua a restare  valido il prezzo del servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete di H3G S.p.A. indicato nell’offerta di riferimento per l’anno 2009-2010 (file “Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2009-2010.rar”), pari a 11,00 centesimi di euro al minuto.

Si procede quindi alla pubblicazione della versione aggiornata dell’Offerta di riferimento per l’anno 2010-2011 (file “Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2010-2011 – ver. 2 agosto 2010.rar”).

Comunicato*

H3G S.p.A., ai sensi dell’Art. 9 della Delibera 667/08/CONS dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, pubblica la propria offerta di riferimento per l’anno 2010-2011 (file “Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2010-2011.rar”).

H3G ricorda che:

  1. A far data dal 1° luglio 2010 il prezzo per il servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete di H3G S.p.A. è pari a 9,00 (nove) centesimi di euro al minuto, senza articolazioni per fasce orarie.
  2. sino al 30 giugno 2010 applica a tutti gli operatori interconnessi il prezzo di terminazione di 11,00 centesimi di euro al minuto;
  3. la predetta riduzione del prezzo per il servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete di H3G S.p.A. nonché la misura e la data di decorrenza della detta riduzione (nell’offerta di riferimento e, conseguentemente, nei prezzi di terminazione di H3G S.p.A. applicabili in base ai contratti in essere) sono fissate da H3G S.p.A. esclusivamente per adempiere, senza alcuna acquiescenza, a quanto allo stato imposto dall’art. 12, comma 1, della delibera 667/08/CONS dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni;
  4. avverso tale delibera è infatti pendente una specifica impugnativa promossa da H3G, per la quale attualmente si è in attesa di giudizio. In caso di accoglimento della stessa, e in conformità alla specifica statuizione, dal 1° luglio 2010 continua a restare valido il prezzo del servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete di H3G S.p.A. indicato nell’offerta di riferimento per l’anno 2009-2010 (file “Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2009-2010.rar”);
  5. in ogni caso, H3G si riserva di modificare il prezzo per il servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete di H3G S.p.A., anche con effetto retroattivo, alla luce di eventuali provvedimenti che autorizzino l’applicazione di valori superiori quali ad esempio sentenze della magistratura amministrativa.
  • Scarica l’Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2010-2011 (ver. 2 agosto 2010)
  • Scarica l’Offerta di Riferimento H3G per l’anno 2009-2010
  • Scarica lo Schema di contratto
  • Print Friendly, PDF & Email

    Ti potrebbe interessare anche...

    Commenta la notizia nel Forum di Mondo3